15:38 15 Ottobre 2018
Code al confine tra Polonia e Ucraina (foto d'archivio)

"La Polonia ha lasciato l'Ucraina senza manodopera"

© AFP 2018 / YURIY DYACHYSHYN
Economia
URL abbreviato
381

I bassi salari, il conflitto con la Russia, la svalutazione della grivnia e la corruzione sono diventate le ragioni dell'emigrazione della forza lavoro ucraina; secondo i dati ufficiali, 1 milione e mezzo di cittadini ucraini lavorano legalmente nella vicina Polonia, riferisce Bloomberg.

Secondo il media ucraino "Ukrainskaya Pravda", i lavoratori ucraini emigrati riempiono i buchi nei mercati del lavoro di Repubblica Ceca e Polonia a seguito della libera circolazione in tutta Europa dei cittadini dei paesi dell'Europa orientale, nonché per le retribuzioni invitanti in Europa occidentale.

Secondo i rappresentanti delle organizzazioni coinvolte nell'integrazione della manodopera ucraina all'estero, le imprese straniere non hanno alternative: primo erano alla ricerca di lavoratori con maggiore esperienza o qualificati, ora preferiscono assumere tutti e in caso di necessità investire nella formazione del personale.

Correlati:

Ucraina: perché sono peggiorate le relazioni con la Polonia
Tutti in Europa senza visto! Calca alla frontiera tra Ucraina Polonia VIDEO
I media hanno definito gli ucraini motore dell'economia polacca
La maggior parte degli ucraini è pronta ad andare a lavorare in Russia
"Semplicemente schiavi": gli emigrati ucraini raccontano le condizioni di lavoro in UE
Ucraina, “paradiso” di gravidanze surrogate low cost
Niente lavoro, in Ucraina boom di madri surrogate per clienti europei
Tags:
migranti, Economia, Società, Lavoro, Europa orientale, Polonia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik