08:46 23 Settembre 2018
Industria russa

"L'economia russa non si regge più solo sulle esportazioni petrolifere"

© Sputnik . Aleksandr Kondratuk
Economia
URL abbreviato
11402

"E' passato il tempo quando dall'estero affermavano che l'economia russa si regge solo sulle esportazioni di petrolio".

Andrey Kuzyaev, presidente della società ER-Telecom Holding, ha invitato le giovani generazioni di ricercatori russi, imprenditori e sviluppatori di innovazioni digitali a "non cercare sponsorizzazioni da qualche altra parte", ma cercare di far fruttare gli investimenti nazionali per sviluppare il business in Russia.

"Dobbiamo attirare gli investitori, invitarli in Russia e lasciare che i soldi russi girino nel Paese! Dobbiamo creare le condizioni necessarie e un clima favorevole agli investimenti. Dopodichè tutto andrà bene."

L'ex vicepresidente del colosso energetico russo Lukoil, che ha investito tutte le sue quote all'inizio del 2000 nello sviluppo del provider di internet ER-Telecom, è categorico:

"E' passato il tempo quando dall'estero affermavano che l'economia russa si regge solo sulle esportazioni di petrolio". È il momento di una nuova e più ambiziosa generazione di imprenditori russi. Moltissime aziende russe operano nel mercato mondiale e non si tratta di compagnie petrolifere o di gas".

Andrey Kuzyaev cita come esempio una delle startup che fanno parte del Perm Financial and Production Group (PFIG), il cui principale azionista è lui stesso. Una giovane azienda russa ha creato un braccialetto elettronico che consente di monitorare il proprio peso. Il prodotto ora è molto richiesto in Germania, India, Giappone:

"E' ancora una piccola azienda, ma intende conquistare il 2-3% del mercato mondiale e nei prossimi 2-3 anni il suo valore raggiungerebbe i 140 miliardi di dollari. Sono queste le aziende che possono cambiare la Russia".

Secondo Kuzyaev, serve investire in Russia e non lasciare che i soldi vadano all'estero:

"La Russia ha un enorme potenziale di crescita e la nostra azienda contribuisce alla crescita del mercato interno".

Il futuro migliore sta dalla parte di giovani laureati e intraprendenti con molte idee e progetti innovativi, è convinto Andrey Kuzyaev:

"Penso che con il discorso al Forum Economico di San Pietroburgo nel 2016, Vladimir Putin abbia ottenuto risultati senza precedenti: ha introdotto la parola "innovazione".

Ma il lavoro, in particolare, nel campo dello sviluppo delle tecnologie digitali, non è ancora finito in Russia:

"Finora in Russia solo circa l'1% delle imprese investe in informatica e sistemi di telecomunicazione. In Europa questo indicatore è sul 3% e negli Stati Uniti al 5,5%. Abbiamo qualcosa per cui lottare! Ma la Russia sta già cambiando, perché la modernizzazione della base produttiva e dell'economia è uno dei compiti fondamentali del Paese".

Correlati:

Russia, Oreshkin: economia in fase di crescita nonostante sanzioni e prezzi del petrolio
Petrolio, Banca centrale russa: andamento prezzi non incide su crescita economia
“L'economia russa può reggere un nuovo crollo dei prezzi del petrolio”
Tags:
Innovazione, Economia della Russia, Scienza e Tecnica, Petrolio, Energia, Tecnologia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik