11:42 23 Aprile 2018
Roma+ 13°C
Mosca+ 2°C
    OSV-96

    Vietnam, un altro produttore straniero dei fucili di precisione russi OSV-96

    CC BY-SA 4.0 / Vitaly V. Kuzmin / 12.7-mm OSV-96 sniper rifle - MAKS-2009 (cropped photo)
    Economia
    URL abbreviato
    1220

    Dopo aver optato a favore delle armi russe, il Vietnam è diventato il secondo produttore straniero, dopo l'Iran, del fucile di precisione OSV-96. La sua produzione è stata lanciata nell'impianto statale Z-111 di Thanh Hoa con la licenza dell'ufficio di progettazione russo "Shipunov" di Tula.

    Questo fucile viene prodotto in Russia dal 1996. È stato creato sulla base del progetto precedente di arma del professore Arkady Shipunov, il fucile di precisione B-94 "Volga". Come la maggior parte delle armi russe, OSV-96 è un fucile affidabile in grado di funzionare in condizioni avverse.

    Per come appare l'OSV-96 ricorda le armi anticarro sovietiche PTRD e PTRS della Seconda Guerra Mondiale e ispira già rispetto. Il peso del fucile è di quasi 13 chili, la lunghezza nella posizione di combattimento è di 1 metro e 75 centimetri (1 metro il tronco), il calibro dei proiettili è di 12,7 millimetri.

    In un'intervista esclusiva con Sputnik, l'esperto russo e autore di libri sulle armi leggere Maxim Popenker ha affermato:

    "L'indiscusso vantaggio del fucile OSV-96 è l'originalità del "design pieghevole", che permette di trasportare agevolmente questa arma su elicotteri e blindati e portarlo durante la marcia. Dalla posizione di trasporto a quella di combattimento l'OSV-96 passa abbastanza rapidamente. Poiché il fucile è a caricamento automatico, ha un'alta velocità di fuoco (fino a 20 colpi al minuto). Questo è essenziale nella lotta contro i bersagli mobili, ad esempio le auto".

    Non è adatto a sparare se lo si impugna dal momento che è pesante, si può sparare da sdraiati o dalla posizione in trincea: per sostenere il fucile c'è un supporto bipede. Per evitare che il cecchino non si faccia male alla spalla per il rinculo, c'è un compensatore frenante nella canna del fucile ed è applicato un rivestimento in gomma sul calcio del fucile. Secondo Maxim Popenker, gli svantaggi "…sono comuni a tutta la classe di fucili di precisione di grosso calibro: il grande peso, il grande spazio occupato nella posizione di combattimento, il rumore e il flash dello sparo." Il rumore dello sparo è così forte che è meglio usare le cuffie protettive mentre si spara.

    Nel caricatore di questo mostro c'è spazio per cinque cartucce da 12,7x108 millimetri, incluse munizioni con proiettili incendiari e perforanti. Se si utilizzano cartucce per mitragliatrici di grosso calibro la precisione di tiro non è la migliore, ritiene l'esperto. Ma quando si usano proiettili speciali per i cecchini, l'OSV-96 è in grado di fornire risultati a livello degli analoghi stranieri.

    Sul corpo del fucile è montato il mirino ottico DS3x12-50MCT prodotto dalla società russa "Dedal-HB" (Mosca). Tuttavia,sull'OSV-96 possono essere montati altri mirini ottici: il PSO-1 del fucile di precisione Dragunov o il POS13x60. La gittata del proiettile varia da 600 a 1800 metri, a seconda del tipo di visore (notturno, meccanico, luce diurna).

    Come arma anticarro, oltre che per eliminare le forze vive del nemico (compresa la lotta contro gli altri cecchini), quest'arma può essere usata contro i veicoli corazzati leggeri e semplici, contro mezzi parcheggiati nelle basi militari, così come contro piccole navi o imbarcazioni fluviali. Un esperto cecchino può sparare con l'OSV-96 per neutralizzare una mina marina.

    Attualmente il fucile OSV-96 è in dotazione alle forze speciali dell'FSB (servizi segreti russi) e del ministero degli Interni russo. Secondo l'esperto, "è un modello molto competitivo, specialmente per i Paesi che hanno nell'arsenale le armi e le munizioni sovietiche 12.7x108". Questi fucili di precisione russi sono in dotazione alle forze speciali di Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, alle forze speciali della Marina indiana, alle "guardie della Rivoluzione" dell'Iran e agli eserciti di Azerbaigian e Siria. Presto l'OSV-96 entrerà negli armamenti del Vietnam.

    Tags:
    Armi, Difesa, Sicurezza, Vietnam, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik