08:47 11 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
6113
Seguici su

Il ministro dell'Economia e delle Finanze della Francia Bruno Le Maire spera in una parziale cancellazione dell'embargo agroalimentare russo.

"Ci atteniamo al 100% alle decisioni prese a livello europeo. La Francia è uno dei principali Paesi della UE, non mettiamo nemmeno in discussione questa decisione. Non c'è modo di eludere questo meccanismo politico, ma all'interno di questo meccanismo c'è spazio di manovra che vogliamo sfruttare per la cooperazione economica", ha dichiarato il ministro in un'intervista al quotidiano russo Vedomosti.

In merito ha ricordato che in passato la Russia aveva già rimosso parte delle sanzioni imposte nel 2013 sui prodotti francesi, ad esempio sulle importazioni di patate.

"Questo ha avuto un effetto positivo", ha sottolineato Le Maire.

Ha inoltre commentato la politica russa di sostituzione delle importazioni.

"La sostituzione delle importazioni può essere una risposta alle sanzioni, ma personalmente credo che per una soluzione di lungo termine occorra migliorare la qualità del settore agricolo. Il lavoro con la Francia potrebbe essere una buona opzione per questo scopo," — ritiene il ministro.

Nell'agosto 2014 Mosca ha vietato l'importazione di alcuni prodotti agroalimentari dai Paesi che avevano introdotto le sanzioni contro la Russia per gli eventi in Ucraina: Stati Uniti, Paesi UE, Canada, Australia e Norvegia. In particolare sono state vietate le importazioni di carne, pesce, verdura, frutta e formaggi. Successivamente le misure di risposta di Mosca sono state estese verso altri Paesi che si sono uniti alle sanzioni occidentali, tra cui l'Ucraina, il Liechtenstein e il Montenegro.

Correlati:

Il ministro francese dell'economia spera nell'annullamento delle sanzioni anti-russe
Le sanzioni occidentali non ostacolano i progetti di Gazprom
Il Montenegro impone le sanzioni antirusse ma non ottiene il priority pass in Europa
Russia al WTO: tentativi di imporre sanzioni riportano il mondo indietro di mezzo secolo
Russia pronta a reagire al WTO contro le pretese della UE su carne suina
UE chiede maxi risarcimento alla Russia per blocco delle importazioni di carne suina
Guerra di sanzioni tra Russia e UE, allevatori francesi rivelano i loro danni economici
Tags:
sanzioni antirusse, Politica Internazionale, Cooperazione, Agricoltura, Economia, Unione Europea, Bruno Le Maire, UE, Russia, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook