10:25 18 Gennaio 2018
Roma+ 2°C
Mosca-9°C
    Piazza dell'Indipendenza, Kiev

    Ministro delle Finanze russo chiarisce posizione sul debito ucraino

    © Sputnik. Vitaliy Belousov
    Economia
    URL abbreviato
    5101

    La Russia non negozia con l'Ucraina sul debito, ma le discussioni vanno avanti in tribunale, ha dichiarato a RIA Novosti il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov.

    "Nulla è cambiato, non conduciamo negoziati con l'Ucraina, si parla nelle aule di tribunale attraverso le istanze".

    Alla fine del 2013 la Russia aveva prestato all'Ucraina 3 miliardi di dollari a condizioni agevolate con l'emissione di obbligazioni. Fino al 2015 l'Ucraina aveva pagato gli interessi, ma al momento della scadenza del prestito non aveva restituito il capitale. Il 29 marzo 2017 l'Alta corte di Londra ha obbligato l'Ucraina a ripagare il suo debito alla Russia. Il successivo giugno Kiev aveva impugnato questa decisione e a gennaio 2018 sono previsti i dibattimenti in aula alla Corte d'Appello.

    Correlati:

    Rinvio tranche a Kiev: il FMI ha deciso di aspettare il default dell'Ucraina?
    L'Ucraina rischia di andare in default per la seconda volta su prestito della Russia
    Ucraina, Banca Centrale prevede default e crack grivnia senza i soldi del FMI
    Economista ucraino spiega l'unico modo per risolvere la questione del debito con la Russia
    Ucraina paga alla Russia parte delle spese legali per la causa sul debito a Londra
    Tags:
    Politica Internazionale, Economia, Giustizia, Finanze, Default, Debito dell'Ucraina, Alta Corte di giustizia di Londra, Anton Siluanov, Russia, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik