20:52 26 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
1142
Seguici su

Il ministero degli Esteri iraniano ha respinto le accuse di coinvolgimento nell'esplosione di un oleodotto in Bahrain, segnala l'agenzia Mehr.

"L'unica cosa che hanno imparato le autorità del Bahrain è dare la colpa all'Iran dopo qualsiasi incidente nel Paese," — la risposta sarcastica del rappresentante del dicastero diplomatico di Teheran Bahram Ghasemi, che ha definito i sospetti "assurdi" e "infondati".

Il ministero degli Interni del Bahrain aveva riferito in precedenza che un oleodotto proveniente dall'Arabia Saudita era saltato a seguito di "azioni estremiste". La protezione civile è riuscita ad estinguere rapidamente l'incendio divampato presso l'infrastruttura; non ci sono stati feriti. La polizia ha avviato un'inchiesta sull'incidente.

Il dicastero saudita ha condannato in un comunicato l'attacco ed ha espresso solidarietà al Bahrein. Come rilevato dal canale, il ministero dell'Energia saudita ha affermato che la sicurezza sulle strutture petrolifere nazionali è stata portata a "livelli massimi".

In un tweet il ministro degli Esteri del Bahrain Khalid Al Khalifa aveva accusato dell'esplosione l'Iran, che presumibilmente "vuole compromettere la sicurezza del Bahrain e colpire il mercato degli idrocarburi".

Correlati:

Arabia Saudita sospende forniture di petrolio al Bahrain: “colpa dell'Iran”
Missili e crisi Yemen, l'Iran reagisce alle accuse dell'Arabia Saudita
Missile contro Riyadh, Coalizione saudita: atto di guerra, risponderemo all'Iran
Tags:
Petrolio, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Oleodotto, Incidente, Esplosione, Bahrain, Paesi del Golfo, Arabia Saudita, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook