Widgets Magazine
09:52 19 Ottobre 2019
Polli in allevamento (foto d'archivio)

Russia sospende forniture di carne e uova da diversi Paesi UE

© Sputnik . Aleksandr Kondratuk
Economia
URL abbreviato
7191
Seguici su

L'authority russa Rosselkhoznadzor ha introdotto temporaneamente limitazioni alle esportazioni in Russia e al transito attraverso il suo territorio di pollame e uova proveniente dagli allevamenti di alcune regioni di Olanda, Bulgaria e Svezia, così come di pecore e capre provenienti dall'isola greca di Lesbo.

Le corrispondenti indicazioni sono pubblicate sul sito dell'authority.

Il pollame vivo e le uova dprovenienti dalla regione bulgara di Dobrich sono soggetti a limitazioni per il peggioramento della situazione epizootica per l'influenza aviaria. La stessa motivazione vale per il pollame della provincia olandese di Tholen.

Dalla contea svedese di Östergötland la sospensione è dovuta alla malattia di Newcastle: è vietata l'importazione per il pollame non soggetto a trattamento termico.

Da Lesbo sono vietate le forniture di capre e pecore e di latte da loro ricavati per focolai di vaiolo caprino.

Tags:
Salute, Animali, Alimentazione, Economia, Commercio, Rosselkhoznadzor, Unione Europea, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik