09:35 24 Ottobre 2017
Roma+ 9°C
Mosca-1°C
    Gazprom Neft

    Mosca valuterà rischi sui progetti energetici nel Kurdistan dopo minacce di Erdogan

    © Foto: Gazprom Neft
    Economia
    URL abbreviato
    367132

    Il ministero dell'Energia studierà i rischi per le imprese russe a seguito delle dichiarazioni del presidente turco Erdogan, che ha minacciato di chiudere gli oleodotti provenienti dal Kurdistan iracheno; inoltre per Mosca il progetto energetico di "Gazprom Neft" nella regione deve proseguire.

    Lo ha detto ai giornalisti il ​​ministro dell'Energia della Federazione Russa Alexander Novak.

    In precedenza il presidente turco Tayyip Erdogan aveva minacciato di fermare il transito di petrolio dal Kurdistan iracheno a seguito del referendum sull'indipendenza che si è svolto nella regione e che ha confermato la secessione dall'Iraq.

    Il ministro ha inoltre ricordato che Gazprom Neft sta realizzando un progetto nel Kurdistan iracheno.

    "E' un progetto di lunga data che è stato concordato con tutte le parti interessate, quindi il progetto deve continuare ad essere realizzato", ha detto.


    Correlati:

    Kurdistan, esercitazioni militari congiunte Turchia-Iran al confine
    Baghdad proteggerà gli iracheni dalle minacce del Kurdistan
    Iraq, Baghdad notifica a Turchia stop a collegamenti con il Kurdistan
    Turchia adotta piano di risposta al referendum sull'indipendenza del Kurdistan Iracheno
    Putin in Turchia giovedì 28 settembre per colloqui con Erdogan
    Tags:
    Curdi, Indipendenza, referendum, Economia, Geopolitica, Energia, Gazprom Neft, Recep Erdogan, Alexander Novak, Russia, Turchia, Iraq, Kurdistan
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik