17:42 21 Luglio 2018
Vigneto in Crimea

Crimea deride e ringrazia l'isolamento economico di Kiev

© Sputnik . Sergey Malgavko
Economia
URL abbreviato
1472

L'embargo commerciale contro la produzione agricola della Crimea da parte dell'Ucraina è diventato un catalizzatore per lo sviluppo della penisola.

Lo ha dichiarato Zaur Smirnov, presidente della commissione governativa per gli Affari Esteri.

Gli ultranazionalisti ucraini e il movimento fondamentalista del Mejlis dei tatari di Crimea avevano annunciato e realizzato il blocco commerciale della penisola. In questi anni la Crimea ha riconfigurato i suoi mercati verso la Russia, rafforzando la propria indipendenza economica dall'Ucraina, ha osservato Smirnov.

"I cittadini della Crimea, nonostante le pressioni di Kiev, una serie di blocchi, dall'approvvigionamento idrico all'embargo agroalimentare, alla sospensione dei collegamenti ferroviari e dei flussi turistici, non si sono privati delle conquiste del 2014 e la scelta russa della Crimea è rimasta invariata".

Il politico ha sottolineato che tutti i tentativi di isolamento delle autorità ucraine hanno fatto un buco nell'acqua e non sono riusciti a contenere lo sviluppo della penisola.

 

Correlati:

"Non solo Schröder capisce che la restituzione della Crimea all'Ucraina è un'illusione"
Imminente visita di politici tedeschi e austriaci in Crimea
“Riprenderemo Jalta nel 2018”: la Crimea chiede sobrietà al presidente ucraino Poroshenko
Autorità Crimea accusano UE di non rispettare diritto a libere elezioni nella penisola
Crimea risponde a parole della Merkel sul paragone della penisola con Germania Est
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Economia, Commercio, Agricoltura, Blocco forniture alla Crimea, Zaur Smirnov, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik