10:17 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Segretario del Tesoro americano Steven Mnuchin

    USA non escludono stop a commercio con la Cina per i legami di Pechino con Nord Corea

    © AP Photo/ J. Scott Applewhite
    Economia
    URL abbreviato
    9114

    Gli Stati Uniti possono interrompere gli scambi commerciali con tutti i Paesi che fanno affari con la Corea del Nord, Cina compresa, ha dichiarato il segretario del Tesoro Steven Mnuchin.

    "Possiamo interrompere il commercio con tutti i Paesi che hanno legami con la Corea del Nord. Saremo prudenti utilizzando questi strumenti", ha detto a Fox News.

    Rispondendo alla domanda del giornalista se gli Stati Uniti saranno pronti a sospendere gli scambi commerciali con la Cina, Mnuchin ha dichiarato:

    "Con qualsiasi Paese. Nessuno escluso".

    Secondo il segretario del Tesoro, il presidente americano Donald Trump intende continuare ad esercitare pressione economica sulla Corea del Nord.

    "Siamo soddisfatti delle sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ma non basta. Il Dipartimento del Tesoro lavorerà con il presidente per fare di più", ha aggiunto Mnuchin.

    All'inizio di questo mese Trump aveva fatto sapere che gli Stati Uniti stavano valutando di "fermare totalmente il commercio con qualsiasi Paese che fa affari con la Corea del Nord".

    Il 3 settembre, la Repubblica Popolare Democratica di Corea ha annunciato di aver testato con successo la bomba all'idrogeno, destinata ad armare i missili balistici intercontinentali. I militari giapponesi e sudcoreani hanno stimato la potenza dell'esplosione della bomba all'idrogeno nordcoreana durante il test in 120-160 chilotoni, molto superiore alle bombe atomiche cadute nelle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki nel 1945. E' stato il 6° test nucleare di Pyongyang.

    Una settimana prima la Corea del Nord aveva lanciato un missile balistico che aveva attraversato il Giappone.

    Questa settimana il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha introdotto all'unanimità nuove sanzioni contro la Corea del Nord, che colpiscono pesantemente l'economia di Pyongyang limitando le sue capacità di esportazione e di importazione. La risoluzione №2375 ha introdotto le sanzioni più pesanti mai adottate dalle Nazioni Unite nel XXI secolo.

    Correlati:

    Crisi nordcoreana, sanzioni e rapporti USA-Cina: Assange avverte Trump
    Crisi Nord Corea, “USA ricattano la Cina con sanzioni contro le banche”
    Segretario generale ONU: soluzione militare a crisi coreana sarebbe catastrofica
    Media stimano potenza della bomba nucleare testata dalla Corea del Nord
    Dipartimento di Stato USA minaccia Cina e Russia di sanzioni se aiuteranno Nord Corea
    Cina invita gli USA a non mescolare i missili con l'economia
    Come può reagire la Cina in caso di attacco USA alla Corea del Nord
    “Interessi diversi per Cina e Russia, ma non vogliono crollo del regime in Nord Corea”
    Tags:
    Geopolitica, Politica Internazionale, Economia, Commercio, Dipartimento del Tesoro, Steven Mnuchin, Donald Trump, Corea del Nord, USA, Cina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik