13:13 08 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
25121
Seguici su

In Europa anche i nemici del progetto "Nord Stream-2" ritengono che le nuove sanzioni di Washington contro Mosca siano controproducenti, scrive il Washington Post.

Dà fastidio agli europei la disposizione del disegno di legge americano che offre la possibilità a Washington di multare le imprese europee coinvolte nel progetto d'investimento dei gasdotti russi.

Se da una parte molti leader dell'Europa orientale sono pronti a qualsiasi sforzo per impedire la realizzazione del progetto energetico russo, alcuni degli oppositori di "Nord Stream-2" sono convinti che le sanzioni energetiche non faranno altro che portare inutili danni.

"Con la politica contro "Nord Stream-2" stanno facendo più nemici di quanti ne hanno bisogno, — ha dichiarato al Washington Post George Zachmann, esperto di energia del centro belga Bruegel. — Infatti se non uccideranno il progetto lo rafforzeranno solo."

Particolare enfasi viene data a quella parte del disegno di legge che si occupa di favorire "le esportazioni di risorse energetiche americane per creare posti di lavoro nel Paese."

Molti in Europa credono che Washington sia contro "Nord Stream-2" esclusivamente per i propri interessi commerciali, in particolare affinchè i Paesi UE acquistino il gas naturale liquefatto statunitense.


Correlati:

“Trump aiuterà l'Europa a liberarsi della dipendenza energetica dalla Russia”
USA, Camera dei Rappresentanti vota sì a nuove sanzioni più pesanti contro la Russia
Esperto: da Trump dipendono i rapporti UE e USA sulle sanzioni contro la Russia
Financial Times rivela reazione UE alle nuove sanzioni USA contro la Russia
Casa Bianca: ancora nessuna decisione da Trump per nuove sanzioni contro la Russia
Forbes: Gazprom accelera lavori su “Turkish Stream” temendo le nuove sanzioni USA
"Sanzioni americane influenzano sempre meno l'economia russa"
Tags:
Gas russo, Geopolitica, Politica Internazionale, Energia, sanzioni antirusse, gas naturale liquefatto, Nord Stream 2, gasdotto, Camera dei rappresentanti, Washington Post, Congresso USA, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook