12:55 18 Gennaio 2018
Roma+ 7°C
Mosca-8°C
    Una sfilata di moda a MoscaContatti italo-russi ad INNOPROM 2016

    INNOPROM 2017, l'Italia è di casa a Ekaterinburg

    © Sputnik. Riccardo Pessarossi
    1 / 2
    Economia
    URL abbreviato
    Riccardo Pessarossi
    0 50

    Dal 10 al 13 luglio a Ekaterinburg ritorna INNOPROM, la maggiore esposizione russa dell'industria e dell'innovazione tecnologica. Ritorna anche l'Italia, che in questo settore dell'interscambio con la Russia sembra vedere la luce fuori dal tunnel.

    In un'intervista esclusiva a Sputnik Italia il direttore dell'ufficio di Mosca dell' ICE, Pier Paolo Celeste presenta la partecipazione italiana all'esposizione di Ekaterinburg.

    Dott. Celeste è corretto dire che, nonostante la congiuntura poco favorevole, il settore della meccanica registra un successo nel quadro dei legami commerciali italo-russi?

    Pier Paolo Celeste
    © Sputnik.
    Pier Paolo Celeste

    Io non direi malgrado la congiuntura negativa. Questa frase ci poteva stare un anno fa. Dalla metà del 2016 abbiamo iniziato a registrare un'inversione di tendenza, prima di pochi punti percentuali in alcuni settori isolati, ma che si è poi irrobustita nella seconda parte del 2016 ed ora è esplosa. Tutti i settori crescono a due cifre. Su questo mercato, i 4 più importanti, che rappresentano l'85% di tutto quello che dall'Italia entra in Russia, vale a dire meccanica, semilavorati, moda e food and beverage, crescono del 34% nei primi quattro mesi del 2017, rispetto ai primi quattro mesi del 2017. Noi ce la stiamo cavando meglio degli altri ed il settore della meccanica, che da solo vale per il 38% dell'export italiano in Russia, nel periodo gennaio-aprile 2017 ha fatto registrare un giro d'affari di 916 milioni di euro, il 29,5 % in più dello stesso periodo di un anno fa. La meccanica italiana in tutto il mondo è il primo comparto di esportazione: pochi lo sanno, non lo vedono sulle riviste patinate, nelle vetrine, nelle strade principali, ma noi vendiamo più macchine che borse, calzature o vestiti.

    INNOPROM arriva a poche settimane dalla missione di sistema degli imprenditori italiani nella regione di Ekaterinburg, culminata con il forum "Italy Meets Ural" dello scorso 20 giugno. Cosa aggiunge INNOPROM a questa sinergia?

    Ekaterinburg è una delle capitali della meccanica in Russia e noi facciamo la nostra parte come Italia. Questa mostra già andò bene l'anno scorso e adesso torniamo, aumentando il numero dei nostri espositori. Quest'anno il partner è il Giappone, l'anno prossimo la Corea, lavoriamo per il 2019, affinchè sia l'Italia. L'Italia insieme alla Germania è l'unico paese europeo ad avere un'esposizione nazionale ad INNOPROM 2017, ma noi non ci fermiamo qui. Oltre alle 23 aziende in salone, in contemporanea abbiamo anche un importante delegazione del Trentino che insieme all'ufficio ICE di Ekaterinburg organizzerà 90 incontri nei tre giorni di fiera.

    • Un macchinario dello stabilimento UralMashZavod di Ekaterinburg
      Un macchinario dello stabilimento UralMashZavod di Ekaterinburg
      © Sputnik.
    • La catena di montaggio dell'escavatore EKG-18 nello stabilmento UralMashZavod di Ekaterinburg
      La catena di montaggio dell'escavatore EKG-18 nello stabilmento UralMashZavod di Ekaterinburg
      © Sputnik.
    • Lo stand della UralMashZavod ad INNOPROM
      Lo stand della UralMashZavod ad INNOPROM
      © Sputnik.
    • Uno stand dellla mostra INNOPROM a Ekaterinburg
      Uno stand dellla mostra INNOPROM a Ekaterinburg
      © Sputnik.
    • Innovazione e prevenzione allo stand dell'Istituto di Cardiologia degli Urali
      Innovazione e prevenzione allo stand dell'Istituto di Cardiologia degli Urali
    • Il tram Vityaz presentato ad INNOPROM 2016
      Il tram Vityaz presentato ad INNOPROM 2016
      © Sputnik.
    • INNOPROM 2016, una ruspa Made in Russia
      INNOPROM 2016, una ruspa Made in Russia
    • Innoprom 2016 - La visita della delegazione del Tatarstan al padiglione Italia
      Innoprom 2016 - La visita della delegazione del Tatarstan al padiglione Italia
      Sputnik Italia
    1 / 8
    © Sputnik.
    Un macchinario dello stabilimento UralMashZavod di Ekaterinburg

    In una fase dove la Russia si apre agli investitori, il made with Italy quali carte può giocare?

    In un momento in cui questo paese si sta reindustrializzando e deve ammodernare i propri impianti ed in certi casi costruirli da zero, assistiamo ad una corsa delle varie regioni, particolarmente adatte ad attrarre investitori stranieri. L'Italia con le sue piccole e medie imprese può giocare un ruolo importantissimo. Prima di tutto perché siamo dei partner affidabili, partner che loro riconoscono come i più vicini loro culturalmente, per simpatia, per un vero e proprio affetto che va al di là del business. Noi siamo un partner che non soffoca ma affianca. In questo le PMI imprese italiane possono adattare il prodotto alle esigenze che sono valide non solo per il mercato russo, ma possono raggiungere i 185 milioni dell'Unione Euroasiatica. Quest'ultimo aspetto si sottolinea poco, ma ricordiamoci che Bielorussia, Russia, Armenia, Kazakhstan e Kyrgyzstan fanno parte di un'unione che è come la UE, in cui vige la libera circolazione di merci, uomini e capitali. Un aspetto notevole che non è ancora entrato bene nella testa delle aziende italiane, ma che si traduce in benefici pratici: ad esempio portare una macchina da una parte all'altra senza pagare dazi.

    Quali progetti concreti sono attualmente in fase di realizzazione?

    Noi abbiamo realizzato insieme a Confindustria due road show in otto città italiane per presentare 95 progetti investimento per 24 settori e per 16 regioni russe, selezionate per essere tra quelle più interessanti e "business friendly", quindi dotate di parchi tecnologici e aeree industriali che pongono a favore delle aziende tutta una serie di benefici fiscali, affinchè siano scelte come luogo dove realizzare questi progetti. Ad oggi abbiamo 85 richieste di approfondimento, 10 delle quali sono approdate in fase avanzata e due aziende sono già venute a visitare le regioni russe dove stabilire il proprio business.

    Dopo la pausa estiva, quali eventi sono in cantiere per l'autunno?

    Rimanendo sulla meccanica, in autunno ci aspettano 8 fiere, ed altrettante visite di delegazioni russe in Italia ai nostri saloni. Ekaterinburg e la sua regione quest'anno è proprio casa, perché torneremo per la terza volta nel mese di ottobre, quando ci sarà la task force sulla collaborazione industriale.

    INNOPROM, la maggiore esposizione russa dedicata all'innovazione industriale si svolge dall'11 al 14 luglio a Ekaterinburg.

    L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione

    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik