11:01 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    Nord Stream 2

    Gas meno caro, ma in Germania non tutti contenti per il progetto russo Nord Stream 2

    © Sputnik. Sergey Guneev
    Economia
    URL abbreviato
    121255015

    Il governo tedesco intende cooperare con la Russia per la costruzione del gasdotto "Nord Stream 2" per ragioni economiche e per garantire la transizione verso fonti energetiche alternative, scrive Die Welt.

    Tuttavia i piani del governo hanno incontrato la resistenza da parte di alcuni cittadini e di alcuni analisti, che ritengono che la Germania disponga di risorse in abbondanza e un altro gasdotto pertanto non serve", osserva il giornale.

    Il progetto per il gasdotto "Nord Stream 2" dal valore di 10 miliardi di dollari è destinato a migliorare la consapevolezza della Germania sulla propria disponibilità di gas per allontanarsi dall'uso del carbone e del nucleare e passare verso le energie rinnovabili, si legge in un articolo di Die Welt.

    Tuttavia questo progetto ha "nemici sia in Germania che all'estero."

    Ad esempio alcuni cittadini hanno inviato 160 esposti contro il progetto e le autorità locali non hanno ancora approvato i lavori di costruzione. Inoltre è necessaria la rimozione dei resti di due navi dell'VIII secolo dai fondali del Mar Baltico. Anche i partner europei della Germania hanno espresso dubbi, temendo "la crescita della dipendenza della UE da una Russia sempre più ostile", mentre alcuni politici americani hanno proposto di introdurre sanzioni più pesanti contro le società che collaborano con Mosca per la costruzione del gasdotto.

    "Nord Stream 2" consentirà assicurerà le forniture di gas in altre parti d'Europa. Attualmente la Russia fornisce gas a più di 20 Paesi.

    Il transito del gas attraverso "Nord Stream 2" sarà del 40% più economico rispetto alla distribuzione attraverso i gasdotti dell'Ucraina.

    Germania, Gran Bretagna, Belgio e Olanda potranno beneficiare di prezzi del gas più bassi e allo stesso tempo "Gazprom" ridurrà i pagamenti a Polonia e Ucraina per il transito del gas attraverso il loro territorio, sottolineano gli autori dell'articolo.

    Correlati:

    Bruxelles: USA fanno pressione su UE per annullare il “Nord Stream 2”
    Compagnie europee trasferiscono fondi per “Nord Stream 2”
    Gazprom: firmato accordo a garanzia dei finanziamenti per il Nord Stream 2
    Un “sì chiaro”: il Bundestag sostiene il gasdotto “Nord Stream-2”
    Nord Stream 2, Merkel: bisogna mantenere il transito del gas attraverso l’Ucraina
    Nord Stream-2, Forbes: una mazzata per l’economia ucraina
    “Trump aiuterà l'Europa a liberarsi della dipendenza energetica dalla Russia”
    Tags:
    Gas russo, Energia, Economia, Nord Stream 2, Gazprom, Unione Europea, Mar Baltico, Germania, UE, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik