23:23 24 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 10°C
    Aereo Airbus (foto d'archivio)

    Airbus minaccia di chiudere la produzione in Gran Bretagna

    © REUTERS/ Darrin Zamit-Lupi
    Economia
    URL abbreviato
    2123673

    La società aeronautica franco-tedesca Airbus potrebbe trasferire la produzione di nuovi modelli di aeromobili dal Regno Unito se le richieste dell'azienda sulla libera circolazione della forza lavoro, sulle tariffe commerciali e sulla regolamentazione giuridica non verranno prese in considerazione durante la Brexit, scrive il Sunday Times.

    Airbus ha esposto le sue condizioni qualche giorno prima che il governo britannico dia il via ai negoziati con l'Unione Europea per la Brexit. L'azienda produce le ali degli aeromobili negli impianti di Broughton e Filton, non lontano da Bristol. Lavorano nei due centri produttivi 10mila persone.

    L'amministratore delegato di Airbus Fabrice Bregier ha avvertito che i progetti in corso, come il lavoro sugli aerei A320 e sul Superjumbo A380 sono pianificati in Gran Bretagna, ma la produzione potrebbe essere trasferita altrove. La Germania sarebbe disposta ad assorbire la produzione, rileva il giornale.

    "E' molto facile configurare nuovi impianti di produzione in tutto il mondo. Avremo molte offerte", — ha "minacciato" Bregier.

    L'amministratore delegato di Airbus ha detto che l'accordo finale sulla Brexit deve garantire la libertà di ingresso nel Regno Unito per i dipendenti della società di tutto il mondo, assicurare l'esenzione da dazi per l'importazione ed esportazione dei componenti, nonché garantire la certificazione dei componenti britannici con l'Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA).

    Correlati:

    La Cina sfida Airbus e Boeing e presenta il suo megajet
    Brexit, Banca d'Inghilterra mette in guarda società finanziarie
    Perché la Brexit è la scelta migliore per il Regno Unito: una prospettiva di sinistra
    Independent: Ministero delle finanze prevede "potente shock economico" per “Brexit”
    Theresa May presenta il conto a Bruxelles: 9 miliardi di sterline dopo avvio Brexit
    Tags:
    Commercio, Lavoro, Economia, Brexit, Airbus, Fabrice Bregier, Germania, UE, Gran Bretagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik