Widgets Magazine
09:38 21 Ottobre 2019
Logo del colosso energetico americano ExxonMobil

Trump gela ExxonMobil: nessuna deroga alle sanzioni contro la Russia

© AFP 2019 / ERIC PIERMONT
Economia
URL abbreviato
181410
Seguici su

Donald Trump ha detto no alla richiesta della società energetica americana ExxonMobil per essere esentata dall'applicazione delle sanzioni antirusse in alcuni dei suoi progetti congiunti con la compagnia petrolifera russa Rosneft.

Come riportato dal Wall Street Journal, la richiesta stessa ha sollevato dure critiche da parte dei membri del Congresso e dopo le consultazioni con la Casa Bianca il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha deciso di non concedere nessuna deroga o eccezione alla società americana.

Nella sua dichiarazione ufficiale, il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin ha sottolineato che il Dipartimento da lui guidato, dopo un incontro con il presidente degli Stati Uniti, non risparmierà alla ExxonMobil o ad altre società statunitensi gli effetti delle sanzioni anti-russe, ovvero resterà in vigore il divieto per l'estrazione congiunta di idrocarburi.

Pertanto la ExxonMobil non potrà produrre petrolio nel Mar Nero all'interno degli accordi con la russa Rosneft in scadenza alla fine di quest'anno. Tuttavia nel caso di revoca delle sanzioni la compagnia americana avrà la possibilità fino al 2023 di partecipare all'esplorazione e produzione dei giacimenti nella regione artica.

Il no di Trump ha stroncato le speranze della ExxonMobil di crescita e potrebbe favorire i concorrenti della società americana.

Nonostante l'Unione Europea abbia introdotto le sanzioni contro la Russia sul modello di Washington, non sono stati congelati alcuni progetti comuni in atto. Ad esempio l'italiana Eni esplora attivamente i fondali russi del Mar Nero e del Mare di Barents e la norvegese Statoil ha trivellato due giacimenti offshore nel Mare di Okhotsk nel corso dell'anno passato.

Secondo la ExxonMobil, le sanzioni contro la Russia hanno limitato gli investimenti della compagnia con un danno stimato in 1 miliardo di dollari.

Correlati:

ExxonMobil denuncia danni di 1 miliardo di dollari
Numero uno di ExxonMobil potrebbe guidare diplomazia USA nell'amministrazione Trump
Trump considera imposizione di sanzioni contro la Russia per situazione in Siria
Trump: presto per parlare di cancellazione sanzioni, sogno rapporti fantastici con Putin
Trump definisce condizioni per ritiro sanzioni russe
Tags:
Borsa&Mercati, Petrolio, Politica Internazionale, Economia, Occidente, sanzioni antirusse, investimenti, Casa Bianca, ENI, Rosneft, Congresso USA, ExxonMobil, Steven Mnuchin, Donald Trump, Mar nero, Artico, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik