12:48 18 Giugno 2019
Volkswagen

Volkswagen riconosce ufficialmente propria colpevolezza in scandalo “dieselgate” negli USA

© Sputnik . Mikhail Fomichev
Economia
URL abbreviato
517

La casa automobilistica tedesca Volkswagen AG ha formalmente ammesso la propria colpevolezza in un aula di tribunale negli Stati Uniti in relazione alle imputazioni per truffa, frode finanziaria e intralcio al lavoro degli organi di controllo nel cosiddetto "dieselgate", ha comunicato il Dipartimento di Giustizia americano.

In precedenza a gennaio era stato riferito che la Volkswagen AG aveva definitivamente accettato di pagare alle autorità statunitensi una multa di 2,8 miliardi di dollari per lo scandalo diesel. In base all'accordo di patteggiamento, la compagnia automobilistica tedesca aveva accettato di dichiararsi colpevole di tre capi di imputazione del codice penale delle leggi americane.

Il Dipartimento di Giustizia ha riferito che il verdetto sul caso Volkswagen sarà emesso dal tribunale federale di Detroit il prossimo 21 aprile.

Il patteggiamento prevede il pagamento di una multa di 2,8 miliardi di dollari, così come la nomina di una commissione indipendente per il controllo delle attività della società negli Stati Uniti per 3 anni. La società ha inoltre accettato di pagare una multa di 1,45 miliardi di dollari per chiudere gli altri processi federali e le cause per i danni ambientali. In base ai termini del patteggiamento, Volkswagen pagherà altri 50 milioni di dollari per le osservazioni nell'ambito della legge sulle istituzioni finanziarie (FIRREA).

Correlati:

Dopo la Volkswagen, ora lo scandalo si estende in Francia
USA, inizia causa a Volkswagen
Volkswagen rischia maxi causa dagli azionisti
Tags:
Finanze, Economia, Giustizia, Auto, Dieselgate, Scandalo Dieselgate VW, Volkswagen, Germania, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik