Widgets Magazine
18:49 21 Luglio 2019
Vladimir Putin

Russia, Putin chiede alla Banca Centrale di ridurre il costo del denaro alle regioni

© AP Photo / Pavel Golovkin
Economia
URL abbreviato
3160

Nell'ambito delle misure per ridurre il deficit delle amministrazioni regionali, il presidente russo Vladimir Putin consiglia alla Banca Centrale di adottare azioni per ridurre i tassi di interesse sui prestiti emessi alle regioni, segnala il sito web del Cremlino.

Così ha raccomandato alla Banca Centrale prima del 1° marzo 2017 di "condurre un'analisi della formazione dei tassi di interesse sui prestiti concessi alle regioni della Federazione Russa, ed adottare misure per ridurre il costo del finanziamento".

Inoltre entro il 1° novembre 2017 (e successivamente ogni anno) i funzionari degli organi esecutivi delle regioni devono fare un inventario dei beni regionali. E' inoltre necessario privatizzare le proprietà che non producono reddito e non vengono utilizzate per risolvere i problemi sociali.

Putin ha inoltre incaricato le regioni di delineare una politica del debito su base annua fino all'approvazione del bilancio per il successivo anno fiscale.

Dovrebbe definire "l'uso attivo dei prestiti obbligazionari come fonte di finanziamento di lungo termine del deficit di bilancio e ridurre al minimo l'attrazione dei prestiti commerciali."

Allo stesso tempo i rappresentanti autorizzati della presidenza russa nei distretti federali hanno tempo fino al 1° dicembre 2017 (e successivamente ogni anno) di esercitare il controllo sull'attuazione di queste misure.

Correlati:

Russia, Banca Centrale vuole ridurre costo del denaro controllando inflazione
Russia, Banca centrale: non abbiamo considerato revoca sanzioni in previsioni
Tags:
Economia della Russia, politica interna, Finanze, deficit, Banca Centrale Russa, Vladimir Putin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik