18:31 26 Settembre 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 11°C
    Il primo ministro nipponico Shinzo Abe incontra il neo-eletto presidente Donald Trump a Trump Tower a Manhattan, New York, USA, il 17 Novembre, 2016.

    Tpp, Abe: accordo non ha senso se gli Stati Uniti lasciano

    © REUTERS/ Cabinet Public Relations Office
    Economia
    URL abbreviato
    141851

    Il Trans-Pacific Partnership cerca di eliminare gli ostacoli al commercio tra i suoi 12 firmatari, che insieme rappresentano il 40 per cento dell'economia mondiale.

    Il trattato Trans-Pacific Partnership (Tpp) non ha senso se gli Stati Uniti non partecipano. Lo ha detto il primo ministro giapponese Shinzo Abe.

    "Il ritiro degli Stati Uniti distrugge l'equilibrio di base", ha detto Abe in una conferenza stampa a Buenos Aires, citato dal Financial Times.

    Abe ha aggiunto che i leader degli Stati membri Tpp hanno riaffermato il loro impegno verso il trattato durante il loro incontro a margine del vertice Apec a Lima.

    Lunedì, il neo-eletto presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato gli Usa avrebbe lasciato il Tpp. Il Trans-Pacific Partnership cerca di eliminare gli ostacoli al commercio tra i suoi 12 firmatari, che insieme rappresentano il 40 per cento dell'economia mondiale: Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Stati Uniti e Vietnam. Durante la sua campagna presidenziale, Trump ha più volte criticato il Tpp.    

    Correlati:

    Il Vietnam sospende la ratifica dell’accordo Tpp
    Ex comandante NATO sicuro, senza TPP gli USA avranno loro Brexit nel Pacifico
    Tags:
    commercio, Accordo TPP, Partenariato Trans-Pacifico - TPP, Donald Trump, Shinzo Abe, Giappone, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik