13:11 24 Settembre 2018
Moody's

Moody’s: outlook globale negativo per i rating sovrani nei prossimi 12 o 18 mesi

© AFP 2018 / Emmanuel Dunand
Economia
URL abbreviato
207

Una combinazione di bassa crescita e di altri fattori economici e politici guiderà un aumento del debito e dei rischi politici e geopolitici.

L'agenzia di rating Moody's ha previsto un outlook globale negativo per i rating sovrani nei prossimi 12 o 18 mesi a causa di una combinazione di bassa crescita e di altri fattori economici e politici.

"Le prospettive per i rating sovrani a livello globale nei prossimi 12 o 18 mesi sono negativi. I driver principali dell'outlook negativo sono una combinazione di continua bassa crescita, uno spostamento verso uno stimolo fiscale che aumenterà il già alto debito del settore pubblico e un aumento dei rischi politici e geopolitici", ha detto Moody nel suo Global Sovereign Outlook annuale.

Su 134 rating sovrani di Moody, il 26 per cento registrerà un outlook negativo rispetto al 17 per cento dello scorso anno, mentre il 65 per cento avrà un outlook stabile e il 9 per cento una prospettiva positiva. Moody ha sottolineato che lo spostamento verso una politica fiscale più flessibile da parte di molti governi minaccia l'affidabilità creditizia di molti rating sovrani visti i livelli di debito già elevati e l'aumento del debito per finanziare la spesa nel lungo periodo.

Un altro fattore economico è la possibilità di un'inversione significativa e duratura del capitale globale dai mercati emergenti che dipendono fortemente dal capitale straniero che potrebbe avere gravi effetti su quei paesi.

Per quanto riguarda i fattori politici, Moody prevede un aumento dei rischi di inerzia politica e di inversione, comprese le politiche che sono state benefiche per l'economia mondiale e in grado di facilitare e migliorare il commercio mondiale, oltre a molti disordini geopolitici. I rischi potrebbero venire principalmente dalle più recenti elezioni presidenziali degli Stati Uniti e la politica fiscale che sarà adattato dalla nuova amministrazione e il voto della Brexit nel Regno Unito che pone la minaccia di una possibile ulteriore frammentazione in Europa.    

Tags:
Economia, Moody's
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik