18:33 23 Gennaio 2020
Economia
URL abbreviato
3180
Seguici su

Il direttore esecutivo della National Iranian Gas Company Araghi Hamid Reza ha detto che l'Iran non ha intenzione di diventare il concorrente della Russia sulle forniture di gas naturale liquefatto in Europa, segnala l'agenzia di stampa Shana.

"Non sostituiremo la Russia, non è un nostro obiettivo," — ha detto Araghi che allo stesso tempo ricopre l'incarico di vice ministro del Petrolio.

Ha osservato che il mercato europeo non è adatto per competere con la Russia.

Secondo Araghi, l'Iran ha il proprio mercato: hanno bisogno del gas iraniano i Paesi confinanti, con cui si risolveranno diverse questioni, tra cui quelle relative al prezzo.

Ha anche detto che nei prossimi 4 anni l'Iran intende aumentare il volume di produzione giornaliera di gas fino a 1,2 miliardi di metri cubi dagli attuali 600 milioni.

Correlati:

Iran pronto a garantire la sicurezza energetica della Turchia con petrolio e gas
L’energia passa dall’Iran, accordo con società turca per sette centrali a gas
L'Iran pianifica di iniziare le forniture di gas verso l'Europa tra 2 anni
Alla UE conviene il gas della Russia, troppi costi e investimenti per forniture dall'Iran
Petrolio e gas, l'Iran diventerà il partner commerciale della Russia
Gas: Russia rimarrà paese chiave per forniture Ue, nonostante Iran
Tags:
Geopolitica, Energia, Economia, Gas della Russia, gas, National Iranian Gas Company - INGC, Unione Europea, Iran, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik