23:08 15 Dicembre 2019
Yalta

Crimea, imprenditori italiani vogliono partecipare a Forum Economico di Yalta

© Sputnik . Konstantin Chalabov
Economia
URL abbreviato
4150
Seguici su

Imprenditori e top manager italiani prenderanno parte al 3° Forum Economico Internazionale di Yalta.

Gli accordi sono stati raggiunti durante la visita in italia della delegazione della fondazione del Forum di Yalta con la presenza del direttore Sergey Lazutkin e del vice direttore Marina Rahmanova, segnala l'ufficio stampa del Forum di Yalta.

La delegazione italiana nell'evento economico di Yalta sarà guidata dal console onorario della Russia nella regione delle Marche, l'avvocato Marco Ginesi: l'invito al Forum a nome del presidente della Repubblica di Crimea Sergey Aksenov è stato consegnato a Ginesi da Sergey Lazutkin. In Italia il direttore della fondazione ha presentato il programma del prossimo Forum di Yalta ed ha delineato le caratteristiche della zona economica speciale di Crimea e Sebastopoli.

Hanno manifestato interesse nella produzione in Crimea diversi rappresentanti del settore agricolo, in particolare gli allevatori di bovini. Anche i rappresentanti delle società immobiliari hanno espresso interesse per l'edilizia in Crimea, in particolare per le strutture pubbliche, tra cui sale concerti e il centro congressi, segnala l'ufficio stampa del Forum di Yalta.

Gli organizzatori del Forum Yalta hanno condotto in Italia diversi incontri con le amministrazioni comunali di Pesaro e Loreto e con la provincia di Pesaro-Urbino. La Crimea ha presentato agli imprenditori italiani un resoconto del clima degli investimenti in vari settori dell'economia della penisola, in particolare sul Forum di Yalta e sulla zona economica speciale. Ha espresso l'intenzione di partecipare alla rassegna di Yalta nel 2017 il conte Alessandro Marcucci Pinoli, candidato a guidare la delegazione culturale italiana al Forum.

Correlati:

In Crimea un'efficace collaborazione con l'Europa migliora l'agricoltura
L'Italia mostra alle cantine della Crimea come entrare nel mercato mondiale del vino
L'Italia che aggira le sanzioni produce in Crimea e vende in Russia
Tags:
Agricoltura, Cooperazione, Economia della Russia, Forum economico internazionale di Jalta, Marco Ginesi, Yalta, Marche, Italia, Russia, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik