Widgets Magazine
05:24 26 Agosto 2019
Estrazione di petrolio

Il 20% delle esportazioni di idrocarburi dalla Russia passerà attraverso l’Artide

© Sputnik . Ilya Pitalev
Economia
URL abbreviato
0 0 0

Già fra 10 anni passerà dall’Artide una quantità nell’ordine del 20% di tutto il volume di esportazioni di idrocarburi della Russia, come sostiene Rustam Tankaev, esperto di primo piano dell’Unione russa dei produttori di petrolio e gas.

Tankaev ha partecipato alla tavola rotonda Mosca-Arcangelo in formato video sul tema della valorizzazione dell'Artide, svoltasi presso MIA "Rossiya Segodnya". Gli esperti hanno discusso sulle priorità e sulle prospettive dello sviluppo dell'Artide e hanno individuato nell'eccezionale base mineraria e di materie prime e nel potenziale del transito del passaggio a nord-est il volano della valorizzazione economica di questo territorio.

La quantità di progetti che si potrebbero realizzare nell'Artide è straordinariamente grande. Secondo le nostre stime, il 20% dell'intero export di idrocarburi della Russia passerà attraverso la regione artica già tra 10 anni, ha affermato Tankaev.

L'esperto ha notato che al momento attuale la compagnia Rosneft sta creando due cluster che dovranno occuparsi della costruzione, dei servizi e della ristrutturazione delle navi e delle piattaforme di perforazione nella regione.

Uno dei cluster si colloca a Rosljakovo, nei pressi di Murmansk: è una ex impianto di riparazione navi che adesso si trova proprio nella fase iniziale dell'iter; là ora si sta preparando la documentazione. Per la fine di quest'anno tutti i permessi e le altre carte dovrebbero essere pronti, ha spiegato Tankaev.

Ha aggiunto, tra l'altro, che il progetto maggiormente interessante, importante e grosso di questo settore, e che viene oggi realizzato per le necessità dell'industria russa dell'oil&gas, è "Zvezda", il centro di cantieristica e riparazione navale dell'Estremo Oriente Russo nella baia di Bol'šoj Kamen' nel Territorio del Litorale.

L'esperto ha sottolineato che "Zvezda" dovrà diventare il più grande cantiere del suo tipo in Russia e uno dei più grandi nel mondo.

Le imbarcazioni che possono essere costruite in questo cantiere sono richieste già adesso. Sono state ricevute ben 237 ordinazioni, di cui 35 riguardano piattaforme per la trivellazione esplorativa e di scandaglio sul fondo subacqueo, mentre le altre sono per navi di vario tipo, anche gassiere, di quelle che al momento attuale produce la Corea del Sud praticamente in condizioni di monopolio, ha aggiunto Tankaev.

Secondo le parole dell'esperto, è prevista anche la costruzione di navi da ghiaccio di piccole dimensioni, che garantiranno operazioni di vario tipo nei porti del mar Glaciale Artico.

Per il passaggio a nord-est possono effettivamente viaggiare navi di portata lorda non superiore alle 50mila tonnellate; imbarcazioni di questa classe saranno costruite principalmente nel centro "Zvezda", il cui gestore è Rosneft, ha fatto notare Tankaev.

Tags:
Petrolio, gas, Artide, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik