12:07 22 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
35251
Seguici su

Lo Stato impone una sola condizione: il terreno deve essere sviluppato entro 5 anni, altrimenti ritornerà pubblico.

I terreni secondo il programma "1 ettaro in Estremo Oriente" potranno essere ottenuti non solo dai residenti nel Distretto Federale dell'Estremo Oriente, ma dai cittadini russi di tutte le regioni del Paese. Inoltre dal prossimo ottobre i terreni offerti potranno trovarsi in tutto il territorio della regione, non solo nei 9 distretti come precedentemente stabilito, ha dichiarato il ministro per lo Sviluppo dell'Estremo Oriente Alexander Galushka in una intervista al quotidiano "Izvestia".

"Allo stesso tempo lo Stato impone una sola condizione: il terreno deve essere sviluppato entro 5 anni, altrimenti ritornerà pubblico. Coloro che lo hanno sviluppato ne diventeranno proprietari gratuitamente," — ha detto Galushka.

Inoltre il ministro ha aggiunto che entro ottobre si prevede di elaborare 30 tipologie di sviluppo dei terreni concessi.

"E' una specie di business plan su come sviluppare il territorio," — ha chiarito.

Il 1° giugno è entrata in vigore la legge in base alla quale i russi possono ottenere gratuitamente un ettaro di terreno in Estremo Oriente, ovvero nelle regioni della Jacuzia, Kamchatka, Vladivostok, Khabarovsk, Amur, Magadan e Sakhalin, la Regione Autonoma Ebraica e il distretto autonomo della Chukotka. Il terreno viene dato in concessione per 5 anni, dopodichè se opportunamente sviluppato si potrà ottenere la proprietà o affittarlo.

Correlati:

Chi si trasferirebbe nell’Estremo Oriente Russo?
Putin firma legge per concedere 1 ettaro di terra ad ogni russo in Estremo Oriente
Tags:
Business, Società, Economia, governo, Alexander Galushka, Estremo Oriente, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook