17:38 21 Luglio 2018
Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti

USA impongono sanzioni contro 3 società russe

© flickr.com/ Wally Gobetz
Economia
URL abbreviato
9218

Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni nei confronti di diverse società estere, tra cui imprese russe, sulla base della legge relativa alla non proliferazione delle armi nucleari. Il documento corrispondente è consultabile nella gazzetta ufficiale dell'amministrazione federale americana (Federal Register).

Sono state colpite dalle sanzioni il 150esimo impianto di manutenzione di Kaliningrad, la società di progettazione di macchinari di Kolomna e l'ufficio di progettazione moscovita "Kuncevo".

Inoltre gli Stati Uniti hanno prorogato le sanzioni introdotte lo scorso settembre contro gli studi di progettazione di Tula e Reutov.

Le autorità statunitensi sostengono che queste aziende siano implicate in forniture verso l'Iran, la Corea del Nord o la Siria di tecnologie o attrezzature che possono essere utilizzate per la fabbricazione di armi di distruzione di massa o missili.

Non è stato specificato di cosa siano sospettate in concreto le società.

La blacklist comprende decine di aziende, principalmente cinesi, iraniane, siriane e nordcoreane. Inoltre è stata sanzionata la società bielorussa "Belvneshpromservice".

"Il 28 giugno 2016 gli Stati Uniti hanno imposto le sanzioni contro 38 aziende con capitale straniero e persone fisiche di 10 Paesi, in conformità con la legge sulla non proliferazione delle armi di distruzione di massa all'Iran, Corea del Nord e Siria," — ha riferito l'interlocutore dell'agenzia.

Ha osservato che le sanzioni contro queste aziende e persone fisiche hanno validità di 2 anni ed entreranno in vigore il 5 luglio.

Correlati:

USA, Obama accusato di non voler nuove sanzioni contro Russia per vendita missili a Iran
USA preparano sanzioni contro l'Iran per sviluppo di missili balistici
Tags:
Sanzioni, Sicurezza, Armi, Corea del Nord, Siria, Iran, Cina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik