06:35 22 Maggio 2019
Premier bulgaro Boyko Borisov

La Bulgaria pretende chiarezza dalla UE sui progetti energetici nazionali

© AFP 2019 / THIERRY CHARLIER
Economia
URL abbreviato
562

Il primo ministro bulgaro Boyko Borisov ha chiesto alla Commissione Europea "una posizione chiara e categorica" sui grandi progetti energetici che dovrebbero essere realizzati nel Paese.

Le corrispondenti dichiarazioni sono state fatte dal capo del governo bulgaro in un incontro con il presidente del Consiglio d'Europa Donald Tusk.

"La nostra idea di costruzione di un centro di distribuzione del gas è molto buona, l'hub è nell'interesse di tutti i Paesi della regione. Vorremmo ricevere la conferma della Commissione Europea per cui il progetto è pienamente in linea con la legislazione europea," — ha detto Borisov.

Ha inoltre posto l'attenzione di Tusk sulla "situazione di incertezza" attorno al progetto del gasdotto "South Stream" e si è interessato della posizione di Bruxelles sulle prospettive del progetto per la costruzione della centrale nucleare "Belene".

Donald Tusk ha assicurato che la Bulgaria riceverà le risposte che cerca il più presto possibile.

Correlati:

Russia pronta a costruire il South Stream, ma l’ultima parola spetta all’Eurocommissione
La Bulgaria intende riprendere i colloqui su "South Stream"
Russia e Bulgaria potrebbero riprendere negoziati su “South Stream”
Gas, Ucraina propone un'alternativa a Nord Stream-2: “sfruttare nostri gasdotti”
Tags:
Economia, Energia, gas, Unione Europea, Commissione Europea, Donald Tusk, Boyko Borisov, UE, Bulgaria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik