01:57 24 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
734
Seguici su

Il vice di Juncker a Bloomberg conferma le indiscrezioni su una trattativa in corso per mettere a riparo da eventuali tracolli le banche italiane, che con Brexit hanno vissuto giornate di perdite incontrollabili.

"Stiamo monitorando la situazione da vicino".

Così Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione europea ha risposto ad una domanda sulle fragilità mostrata dalle banche italiane i questi giorni di turbolenze finanziarie. In un'intervista rilasciata a Bloomberg, Dombrovskis ha aggiunto che Bruxelles è in contatto con le autorità italiane, lasciando intravedere spiragli per decisioni che fino a pochi giorni fa sembravano ipotesi remote: interventi che consentano l'iniezione di liquidità ne sistema bancario, senza con ciò violare le regole sugli aiuti di Stato, vietati espressamente in materia dall'articolo 107 del Trattato Ue, che cita espressamente "eventi eccezionali", come ad esempio l'uscita di un Paese membro dall'Unione.

Fonti vicine al negoziato parlano di 40 miliardi di euro da immettere nel sistema bancario italiano, derogando al principio del bail-in, ossia la perdita dell'8% del passivo, in capo ad obbligazionisti e altri creditori, di un istituto bancario. Nella giornata di ieri il premier italiano Matteo Renzi aveva ancora una volta ribadito che il governo e le istituzioni europee avrebbero fatto "di tutto" per proteggere i risparmiatori.

"Siamo pronti a fare tutto il necessario, se servirà, per garantire la sicurezza dei risparmiatori e dei cittadini — ha dichiarato alla Cnn — Le banche italiane sono molte solide".

Correlati:

M5S: «Italia deve uscire dall’euro per salvare la sua industria manifatturiera”
‘L’Italia dovrà scegliere: l’euro o la sopravvivenza economica’
Tags:
Banche, Matteo Renzi, Valdis Dombrovskis, Italia, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook