22:52 20 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
110
Seguici su

Sarà l’interconnettore di Kulata-Sidirokastro, nei pressi del confine tra Grecia e Bulgaria, a garantire la connessione tra i sistemi di trasmissione di gas naturale dei due paesi. Lo ha annunciato la società energetica greca Desfa che ha appena siglato l’accordo con la bulgara Bulgartransgaz.

Grecia e Bulgaria sono pronte a collaborare nel settore energetico con l'interconnessione dei rispettivi sistemi di trasmissione di gas naturale. L'accordo è stato firmato tra la società energetica greca Desfa e la bulgara Bulgartransgaz. Lo ha annunciato la Desfa in un comunicato secondo cui l'attuazione dell'accordo permetterà la creazione di un interconnettore  nei pressi di Kulata-Sidirokastro, sul confine tra i due paesi.

Per la Desfa l'accordo porterà "conseguenze positive per lo sviluppo del commercio transfrontaliero e per la sicurezza delle forniture per tutto il sud est dell'Europa, nel quale la Grecia reciterà un ruolo chiave". L'accordo è stato siglato dall'amministratore delegato di Desfa Konstantinos Xifaras, e da quello di Bulgarstrasgaz Georgi Gegov. Xifaras ha detto che l'accordo evidenzia il ruolo geopolitico della Grecia e favorirà lo sviluppo delle connessioni energetiche nell'intera regione dei Balcani.

"La creazione di nuove rotte per le forniture, insieme al continuo impegno di Desfa per l'integrazione dei mercati regionali del gas permetterà un'operazione a bassi costi sul mercato a beneficio dei cittadini greci e europei", ha detto Xifaras.

La collaborazione tra Bulgaria e Grecia si fa sempre più stretta. Recentemente il ministro dell'Energia della Bulgaria, Temenuzhka Petkova, e il suo corrispettivo greco, Panos Skourletis, hanno confermato il loro sostegno per la realizzazione del progetto del gasdotto Transadriatico (Tap) e della costruzione di un terminale per il gas naturale liquefatto (Gnl) vicino alla cittadina ellenica di Alessandropoli.

 

Correlati:

Balcani, Commissione Ue dà il via libera a gasdotto bulgaro
Tags:
gas, gas naturale liquefatto, gasdotto TAP, Konstantinos Xifaras, Georgi Gegov, Bulgaria, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook