00:30 02 Marzo 2021
Economia
URL abbreviato
480
Seguici su

I negoziati per la ripresa delle forniture di gas in Ucraina dipenderanno dalle proposte di Kiev, ha dichiarato ai giornalisti il ministro dell'Energia russo Alexander Novak.

"Tutto dipenderà da quello che verrà proposto dai colleghi ucraini, e in questo senso, per quanto ne so, "Naftogaz" e "Gazprom" sono in contatto," — ha dichiarato rispondendo alla domanda sulla ripresa delle forniture di gas.

In precedenza l'A.D. di "Gazprom" Alexey Miller aveva detto che la società aveva ricevuto la richiesta di "Naftogaz" per riprendere le forniture di gas dalla Russia in Ucraina dalla seconda metà dell'anno corrente fino ad aprile 2017. A sua volta "Naftogaz" ha dichiarato di aver offerto a "Gazprom" di firmare un accordo integrativo al contratto per la fornitura di gas nei prossimi tre trimestri, considerando economicamente ragionevole il livello di prezzo "hub meno trasporto."

Come già commentato da Novak, la Russia non ha ricevuto alcuna osservazione da parte di "Naftogaz" per modificare la formula del pricing ed effettuerà modifiche al contratto di fornitura di gas. L'attuale contratto tra le società firmato fino alla fine del 2019 ha una formula con un prezzo corrispondente in maniera assoluta a quello di mercato, ha osservato il ministro.

L'Ucraina ha sospeso gli acquisti di gas russo lo scorso novembre e acquista il gas di transito dall'Unione Europea, sostenendo che sia più conveniente.

Correlati:

Ucraina, Naftogaz rinuncia a comprare il gas dalla Russia
Ucraina, Naftogaz deposita esposto contro la Russia per i beni in Crimea
Ucraina, Naftogaz esclude di risolvere controversie con Gazprom prima del processo
Ucraina, Naftogaz annuncia: Goldman Sachs ci aiuterà a raccogliere fondi per il gas
Tags:
Economia, Energia, Gas della Russia, Gazprom, Naftogaz, Alexander Novak, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook