10:21 17 Ottobre 2018
Linea elettrica

Cile, Enel: sul tavolo un progetto di fusione Endesa - EGP sul fronte rinnovabili

© Fotolia / peerawat444
Economia
URL abbreviato
1 0 0

L'obiettivo superare il gap sulle rinnovabili e rendere Endesa parte attiva.

Una fusione tra Enel Green Power ed Endesa sul mercato cileno per affrontare la sfida delle rinnovabili. E' una delle opzioni sul tavolo mentre di compie la riorganizzazione del marchio Endesa in tutta la Latinoamerica così come voluta dalla controllante Enel. Ad oggi esiste una joint venture (l'accrodo è stato sottoscritto in seno all'assemblea straordinaria dello scorso dicembre, che di fatto diede il via alla ristrutturazione) in cui proprio Endesa potrebbe comprare fino al 40% dei progetti di EGP per il funzionamento domestico.

L'obiettivo sarebbe non solo acquisizione di progetti chiavi in mano, ma il ritorno attivo alla produzione di energia rinnovabile non convenzionale (URE), e la possibilità da parte di Enel di rinunciare al marchio EGP in Cile, ma non ala sua attività. I malumori ancora una volta vengono dalle strutture di vertice che al momento sembrerebbero più orientate a modificare l'accordo per aumentare la percentuale. Al momento Endesa non ha progetti in fase di sviluppo; la centrale di Los Condors, è già in costruzione, mentre quella idroelettrica di Neltume, cantiere aperto da più di 10 anni, in fase di abbandono.

Sono i grandi progetti di energia tradizionale il cardine dello sviluppo nella terra delle Ande: Ralco, Bocamina, HidroAysén, Coquimbo, il parco fotovoltaico di El Romero, in Atacama. Le energie rinnovabili hanno già dimostrato di essere le fonti più competitive di energia in termini di costi. E superano allo stesso tempo le problematiche dell'accettazione sociale, ambientale e finanziaria di progetti dal grande impatto. 

Correlati:

Enel e Bank of China firmano un accordo da un miliardo di dollari
Tags:
Ambiente, Energie rinnovabili, Energia, Enel, Endesa, Cile, America Latina, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik