03:09 29 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
204
Seguici su

Tutto rinviato al prossimo vertice finanziario previsto tra due settimane.

Mancano ancora diverse misure previste dal memorandum, tutto rinviato di altre due settimane. E' una fumata grigia quella del'Eurogruppo di ieri, riunito a Bruxelles dopo l'approvazione delle ultime riforme che hanno infiammato le contestazioni ad Atene.

I partner della Grecia hanno preso atto dei passi avanti, decidendo però di rinviare ogni decisione sulla seconda tranche di aiuti, che la Grecia dovrà rimborsare poi alla Bce, al 24 maggio, giorno in cui i ministri economici dell'eurozona si riuniranno nuovamente. Per completare la prima revisione del programma, fanno sapere da Bruxelles, mancano ancora misure su privatizzazioni e crediti deteriorati, ma soprattutto l'approvazione del meccanismo di salvaguardia che faccia scattare il taglio della spesa e nuove tasse in caso di inadempienze di Atene con i creditori.

Pur escludendo al momento un eventuale taglio del debito greco, come richiesto più volte dal Fmi, dall'Eurogruppo di ieri è uscita comunque la proposta di strutturare il percorso di rientro dal debito in più fasi, con un approccio definito "sequenziale", con misure che allentino progressivamente la presa sui conti ellenici in base al percorso di riforme portato avanti.    

Correlati:

Italia come Grecia: ricetta perfetta per il fallimento sociale
Grecia, esercito in stato di allerta per sconfinamenti Aviazione Turchia
Grecia: Rivolta di migranti in un centro di ricollocazione
Tags:
Aiuti alla Grecia, Eurogruppo, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook