05:21 29 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
1675
Seguici su

Lo ha riferito il quotidiano Izvestia citando una fonte vicina al governo italiano: i produttori nostrani hanno subito pesanti perdite, con un costo che solo nel 2014 si stima in 3,6 miliardi di euro.

Il primo ministro italiano Matteo Renzi solleverà la questione di una possibile rimozione dell'embargo alimentare imposto dalla Russia in risposta alle sanzioni economiche Ue, durante il Forum economico internazionale di San Pietroburgo in programma a giugno. Lo ha riferito il quotidiano Izvestia citando una fonte vicina al governo italiano.

Secondo la fonte, l'embargo alimentare russo ha influenzato in modo significativo i produttori italiani che hanno subito pesanti perdite dalla sua introduzione, con un costo che solo nel 2014 si stima in 3,6 miliardi di euro.

All'inizio di aprile, il vice primo ministro russo Arkady Dvorkovich aveva detto che Renzi si aspettava di incontrare il presidente russo Vladimir Putin durante il forum per chiedere alla parte russa di togliere l'embargo ai produttori italiani.    

Correlati:

Francia-Russia, sabato Valls vede Medvedev: focus su embargo alimentare
Parigi vuole la rimozione dell’embargo alimentare della Russia
La decisione di Kiev sull’embargo alla Russia entrerà in vigore il 3 febbraio
L’Ucraina pianifica di contestare l'embargo alimentare russo al WTO
Tags:
Embargo alimentare, SPIEF, Matteo Renzi, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook