23:10 15 Luglio 2018
Il Palazzo di Gazprom a Mosca

Energia, al via oggi il terzo Forum di Mosca su petrolio e gas

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Economia
URL abbreviato
0 50

Focus su innovazione tecnologica, tendenze di mercato e previsioni per il futuro

Al via da oggi il terzo forum russo su petrolio e gas a Mosca fino al 21 aprile.

Organizzato dal ministero dell'Energia russo, dall'Unione dei produttori di petrolio e gas produttori e dall'Unione russa degli industriali e degli imprenditori, il forum si propone di valutare le sfide affrontate dall'industria di settore russa in patria e all'estero, così come gli scenari di previsione.

La manifestazione, inaugurata nel 2013, dallo scorso anno si tiene in collaborazione con Neftegaz, la più grande fiera del settore energetico internazionale della Russia, presso la sede Expocentre. Una serie di sessioni plenarie e tavole rotonde sono state programmate per martedì, con argomenti che vanno dall'innovazione tecnologica per la politica fiscale in materia di energia, alle attuali tendenze di mercato. La principale sessione plenaria del forum è stata fissata per mercoledì, e sarà dedicata all'interazione della Russia con i concorrenti del mercato dell'energia e la diversificazione del settore per affrontare la concorrenza. Giovedì sarà dedicato a un vertice internazionale sugli investimenti energetici e la cooperazione tecnologica tra Russia e Cina.

Il forum del petrolio e del gas deve diventare un luogo per discutere la politica di bilancio della Russia per quanto riguarda il settore energetico, ha detto il Presidente dell'Unione dei Produttori Oil & Gas della Russia Genady Shmal ai giornalisti. "Il sistema fiscale che esiste oggi non gioca un ruolo stimolante. Il sistema guida il settore in una posizione difficile", ha detto.

Gli ospiti del Forum discuteranno anche lo sviluppo del mercato del gas della Russia, secondo Pavel Zavalny, il presidente del Comitato della Duma di Stato per l'energia. Il vertice russo-cinese di giovedì è stato co-organizzato dal quotidiano Popolare della Cina, dall'International Business and Economics University e dal Centro per la cooperazione commerciale ed economica russo-cinese. 

I relatori invitati includono il vice primo ministro russo Dvorkovich, il ministro dell'Energia Alexander Novak, il CEO di Lukoil Alekperov, una serie di viceministri russi, rappresentanti della Duma, la Camera di Commercio,il gigante del gas Gazprom, il gigante petrolifero Rosneft, nonché rappresentanti della Commissione nazionale per l'energia della Cina e una vasta gamma di altri rappresentanti di società energetiche cinesi, società energetiche indiane e brasiliane.

"Ci aspettiamo che il numero di ospiti del forum aumenti del 50 per cento rispetto al 2015. Lo scopo principale del forum è quello di consolidare l'analisi e gli aspetti espositivi," ha detto il viceministro dell'Energia Kirill Molodtsov ai giornalisti.

Le discussioni della sessione plenaria del forum mercoledì si occuperà dell'aumento dei legami con i partner internazionali, di attrarre investimenti in Russia, rafforzare la posizione della Russia su diversi mercati, ha aggiunto Molodtsov, sottolineando che il forum si propone di raggiungere un livello pienamente internazionale entro il 2018.

Correlati:

Energia, Novak: il Nord Stream 2 rispetta pienamente la legislazione europea
Grecia-Russia, incontro a Mosca fra ministri dell’Energia
Energia, Chernomorneftegaz annuncia progetto da 6,69 miliardi di dollari in Crimea
Tags:
forum, Unione dei Produttori Oil&Gas, Neftegaz, Il Ministero dell`Energia Russo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik