Widgets Magazine
13:03 20 Ottobre 2019
Alexander Novak, ministro dell'Energia della Federazione Russa.

La Russia all'OPEC: “pronti a congelare la produzione di petrolio se vi accordate”

© Sputnik . Vladimir Astapkovich
Economia
URL abbreviato
160
Seguici su

La Russia può unirsi al congelamento della produzione di petrolio, se i relativi accordi saranno raggiunti all'interno dell'OPEC, ha riferito il ministro dell'Energia Alexander Novak.

"Siamo sempre pronti a parlare con i nostri colleghi e con i ministri degli altri Paesi. Se all'interno dell'OPEC ci sarà l'accordo sul mantenimento dei volumi dell'offerta e non sull'espansione della produzione per il bilanciamento del mercato, potremo sempre aderire. Questa è la nostra posizione," — ha detto Novak in un'intervista con il canale tv NTV.

Durante la riunione di domenica a Doha i Paesi produttori di petrolio non sono riusciti a raggiungere un accordo sul congelamento della produzione.

Ieri Novak ha affermato che i Paesi dell'OPEC devono prima accordarsi all'interno dell'organizzazione, dopodichè la Federazione Russa monitorerà la situazione e condurrà consultazioni su questo tema.

Correlati:

Al via vertice OPEC-Russia a Doha: obiettivo congelare produzione fino a settembre
Petrolio, presidente Venezuela Maduro accusa gli USA di pressioni su Russia e OPEC
Arabia Saudita accusata di aver fatto saltare accordo su petrolio
Petrolio, nessun accordo al vertice di Doha: decisivo scontro Teheran-Riyadh
Tags:
Energia, Crollo prezzo del petrolio, Petrolio, OPEC, Alexander Novak
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik