Widgets Magazine
06:43 16 Ottobre 2019
La bandiera della Bulgaria

Nucleare, Cina interessata a investire nelle centrali bulgare

© flickr.com / ResoluteSupportMedia
Economia
URL abbreviato
0 41
Seguici su

Lo scenario potrebbe aprirsi dopo l’annuncio del governo di Sofia di aprire ad investitori strategici nel settore dell’energia atomica. Sullo sfondo rimane il contenzioso nato dal “caso Westinghouse” tra Pechino e la corporation americana, che avrebbe dovuto realizzare la settima unità per il reattore di Kozloduy.

Riparte la corsa all'ampliamento delle strutture nucleari in Bulgaria. Il ministro dell'Energia, Temenuzhka Petkova, ha dichiarato che il Governo sta cercando nuovi investitori nel settore, strizzando l'occhio alla Cina. Come riportato dai media locali, il ministro ha parlato di un interesse del colosso cinese nella regione a fronte di un progressivo smarcamento della Westinghouse, che avrebbe dovuto consegnare un nuovo reattore nucleare, di tecnologia AP-1000, commissionato dal governo bulgaro per il sito di Kozloduy nella regione di Vraca.

La Petkova ha chiesto alla commissione parlamentare sull'energia di essere messa al corrente di eventuali sviluppi sulla vicenda. Nelle scorse settimane il primo ministro Borisov aveva bloccato il progetto di realizzazione della settima unità della centrale di Kozloduy, in quanto la Westinghouse non si era impegnata nel ruolo di investitore dello stabilimento. Un caso diplomatico, che ha portato numerosi confronti tra istituzioni bulgare e corporation, rimasto in sospeso e senza una soluzione. Gli americani hanno poi promesso di mantenere un canale aperto con Sofia su nuove iniziative, abbandonando di fatto il progetto della settima unità. Il governo adesso chiede alla Westinghouse di accettare le nuove condizioni: nessuna garanzia statale sulla costruzione della settima unità.

In attesa di sviluppi, ricordiamo che la società è impegnata in una forte concorrenza di mercato con la Cina. Si fanno sentire ancora le ripercussioni del caso di spionaggio informatico, che ha visto protagonisti cinque funzionari dell'Esercito popolare di liberazione, giudicati colpevoli di aver trafugato segreti commerciali al colosso americano, passando poi le preziose informazioni a concorrenti cinesi.

Correlati:

La Cina investe sul carbone “pulito”
La Cina investe sul nucleare
La Cina investe nei capolavori dell'arte mondiale
Xi investe in Africa
Tags:
centrale nucleare, Energia, Bulgaria, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik