19:56 23 Giugno 2018
Bandiera della Turchia

Rapporti Russia-Turchia, “non dimentichiamoci della nostra importanza reciproca”

© AP Photo / Emrah Gurel
Economia
URL abbreviato
2114

Il presidente dell'Associazione turco-russa di imprenditori (RTİB) Naki Karaaslan ha commentato per l'edizione turca di Sputnik la situazione attuale nelle relazioni tra Ankara e Mosca.

"La questione dell'instaurazione dei rapporti turco-russi ha toccato gli ultimi 25 anni del nostro lavoro e della nostra esperienza maturata durante i rapporti economico-commerciali e di business. Dobbiamo trovare un modo efficace per risolvere i problemi.

Naturalmente ci rendiamo conto che il ruolo principale di questo processo debba essere ricoperto dalla politica. Ma questo processo si sta tirando troppo per le lunghe, le imprese stanno soffrendo gravi perdite.

La nostra situazione può essere descritta mediante un semplice esempio: quando in famiglia si smette di comprare il pane in casa iniziano i problemi. Ogni casa ha bisogno di pane. Lo stesso si può dire per il mondo degli affari, dove il pane è il mantenere i contatti con i partner.

La crisi nei rapporti turco-russi dovrebbe essere risolta in un prossimo futuro attraverso i canali politici e diplomatici. Il peggioramento delle relazioni tra i nostri Paesi è una situazione che nessuno poteva prevedere e il fatto che sia avvenuto non è ancora assimilato in testa. La collaborazione delle imprese è diventata una componente naturale e integrante delle relazioni bilaterali, che risulta impossibile immaginarle senza.

Credo che gli sforzi che si stanno compiendo ora non siano sufficienti per una svolta tangibile nell'instaurazione delle relazioni russo-turche. Cosa si può fare? Le organizzazioni civili dei due Paesi dovrebbero intraprendere misure più attive per un riavvicinamento. I media hanno bisogno di mostrare buon senso ed evitare pubblicazioni provocatorie. La cosa più importante per noi è che i nostri Paesi sono vicini e partner da secoli. Per superare questi giorni difficili abbiamo tutti bisogno di lavorare insieme.

Recentemente una delegazione della RTİB si è incontrata ad Ankara con i politici e i rappresentanti dei ministeri chiave della Turchia. Ankara cerca il dialogo con Mosca, ma, come ho detto, gli sforzi attuali non sono sufficienti per un significativo progresso in questa direzione. E' necessario sviluppare un piano d'azione volto ad una cooperazione attiva con la parte russa per discutere quanto sia corretta la decisione sulle sanzioni economiche. A mio parere il problema deve essere risolto in altri modi. Allo stesso tempo non dobbiamo dimenticare l'importanza dei nostri Paesi l'uno per l'altro."

Tags:
Dialogo, Politica Internazionale, Commercio, Economia, Russia, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik