22:33 03 Marzo 2021
Economia
URL abbreviato
2036
Seguici su

La Banca Mondiale vede i primi segnali di stabilizzazione dell'economia ucraina: si aspetta una crescita del PIL attorno all'1% nel 2016, mentre nel 2017 del 2%, ha dichiarato oggi Qimiao Fan, direttore della Banca Mondiale per l'Ucraina, Bielorussia e Moldavia.

"Ora stiamo vedendo i primi segnali di stabilizzazione. I primi segnali si sono visti a mio parere alla fine dello scorso anno. Ora si prevede che il PIL possa crescere dell'1% nel 2016, mentre nel 2017 potremo registrare un +2%. Naturalmente queste previsioni dipenderanno in gran parte da due cose: dalla situazione del conflitto nella parte orientale del Paese, dal momento che ci sarà la crescita solo in assenza di una escalation del conflitto, e in secondo luogo dipenderà dal proseguimento delle riforme," — ha detto.

Tuttavia Fan ha rilevato come sia cresciuta rapidamente la povertà in Ucraina. Gli analisti della Banca Mondiale hanno notato il peggioramento delle condizioni nel mercato del lavoro: i salari reali sono diminuiti nel dicembre 2015 del 13% rispetto all'anno precedente, mentre il tasso di disoccupazione è rimasto alto al 9,5%.

Correlati:

Paesi Bassi contro l’ingresso dell’Ucraina nell’Unione Europea
Obama detta le condizioni per prestito da 1 miliardo $ all'Ucraina
“USA vogliono l'Ucraina come un'appendice agricola sottosviluppata dell'Occidente”
“In Ucraina la catastrofe è già arrivata”
Ucraina, “Poroshenko e Yatsenyuk devono ammettere di aver mentito sulla UE”
Tags:
PIL, Economia, Banca Mondiale, Qimiao Fan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook