Widgets Magazine
02:00 16 Luglio 2019
Logo della compagnia energetica ucraina Naftogaz

Esposto contro la Russia della compagnia energetica ucraina Naftogaz per asset in Crimea

© Sputnik . Grigory Vasilenko
Economia
URL abbreviato
6012

La compagnia energetica ucraina “Naftogaz” si aspetta che il processo contro la parte russa sugli asset in Crimea inizi la prossima estate, ha riferito oggi ai giornalisti il direttore generale della società Andrey Kobolev.

Secondo lui, la denuncia sarà presentata all'arbitrato internazionale sugli investimenti.

"Le nostre richieste sono già state inviate in Russia… Il processo è iniziato. Penso che la denuncia sarà depositata entro 2 o 3 mesi", — ha detto Kobolev.

Allo stesso tempo ha ricordato che la Russia ha il diritto di formulare alla parte ucraina una contro-proposta prima della presentazione dell'esposto in merito alla compensazione dei beni della società posseduti in Crimea.

Lo scorso dicembre "Naftogaz" aveva dichiarato di aver perso in Crimea 15 piattaforme di petrolio e di gas, 3 potenziali giacimenti di petrolio e gas, l'impianto di stoccaggio sotterraneo di gas "Glebovskoye", più di 1.200 chilometri di gasdotti, 43 stazioni di distribuzione del gas, 29 imbarcazioni, 4 impianti galleggianti di trivellazione, tra i quali 2 moderni ad alta tecnologia.

In un comunicato stampa, la compagnia ha fatto sapere che "secondo i dati confermati dai revisori internazionali, i danni di Naftogaz a seguito della dismissione dei propri asset in Crimea solo per l'anno 2014 sono pari a circa 588 milioni $".

Correlati:

Gazprom ha presentato un conto di 2,5 miliardi di dollari all'ucraina Naftogaz
Gazprom accusa l'ucraina Naftogaz di aver prelevato gas abusivamente per 6 milioni $
Ucraina, Naftogaz rischia di non ottenere prestito di 500 milioni $ da Banca Mondiale
Russia-Ucraina, Gazprom chiede a Naftogaz 29,2 miliardi di dollari
Tags:
Energia, Giustizia, gas, Naftogaz, Crimea, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik