08:33 27 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
816
Seguici su

I partner bulgari vogliono attivamente a riprendere le trattative sul gasdotto "South Stream", segnala RIA Novosti con riferimento al vice ministro dell'Energia russo Yuriy Sentyurin.

"I partner bulgari attivamente sollevano la questione per riprendere i negoziati su "South Stream". Per lo meno giunge questa informazione al nostro ministero," — ha detto Sentyurin.

Come riportato all'inizio di febbraio, il Parlamento bulgaro aveva bocciato la mozione per la ripresa dei negoziati su "South Stream".

Come affermato in seguito dall'ambasciatore della UE in Russia Vygaudas Ušackas, Bruxelles avrebbe ripreso il progetto "South Stream" solo se pienamente conforme con il Terzo Pacchetto Energia dell'Europa.

Nel dicembre 2014 aveva chiuso il progetto "South Stream" il presidente russo Vladimir Putin. La Russia aveva alternativamente deciso di sostituire l'infrastruttura con il progetto "Turkish Stream", tuttavia il gasdotto rimane in bilico a seguito del raffreddamento dei rapporti tra Mosca e Ankara dopo l'abbattimenti del bombardiere russo Su-24 in Siria da un caccia dell'Aviazione turca.

Correlati:

Gas, UE detta le condizioni per riprendere il progetto “South Stream”
Il Parlamento della Bulgaria dice no alla ripresa di “South Stream”
Saipem apre vertenza da 759 milioni € vs Gazprom per rinuncia a “South Stream”
Il Cremlino smentisce le voci sul rinnovo degli accordi sul South Stream
Russia e Bulgaria potrebbero riprendere negoziati su “South Stream”
Serbia: UE voleva escluderci dal gasdotto South Stream
Tags:
Politica Internazionale, Economia, Energia, Gas della Russia, Turkish Stream, South Stream, Unione Europea, Yuriy Sentyurin, Russia, Bulgaria, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook