Widgets Magazine
14:33 23 Ottobre 2019
Bandiera italiana

L'Italia sarà partner del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo

© Fotolia / Claudio Divizia
Economia
URL abbreviato
1181
Seguici su

L'Italia sarà il Paese partner del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF) 2016.

"L'Italia sarà il Paese partner del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo: permetterà al Paese di essere rappresentato al massimo livello e questo status è l'ennesima conferma delle eccellenti relazioni tra la Russia e l'Italia", — ha affermato l'ambasciatore Cesare Maria Ragaglini.

A San Pietroburgo si è occupato della preparazione della visita del premier italiano Matteo Renzi.

"Per la prima volta il capo del governo italiano parteciperà al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo", — ha sottolineato l'ambasciatore.

Il console generale d'Italia a San Pietroburgo Leonardo Bencini ha riferito che al forum è attesa numerosa la delegazione italiana.

"Il numero esatto dei partecipanti non è ancora stato definito, ma possiamo dire che al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo 2016 saranno rappresentate tutte le principali aziende italiane presenti nel mercato russo", — ha chiarito il diplomatico.

Anton Kobyakov, consigliere del presidente della Federazione Russa e segretario esecutivo del Comitato Organizzatore del forum economico sanpietroburghese, ha detto che lo "status di Paese ospite comporta una serie di attività." Si tratta di conferenze e seminari in Italia, tra cui il forum annuale a Verona e Casa Italia al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo 2016.

L'artefice di Casa Italia al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, secondo Kobyakov, è Antonio Fallico, partner europeo del Forum e presidente dell'Associazione "Conoscere Eurasia". "Non è la prima volta che diamo lo status di "Paese ospite" al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, quest'anno è stato concesso all'Italia," — ha detto il consigliere del presidente della Federazione Russa.

Secondo l'ambasciata italiana in Russia, l'Italia è il secondo partner commerciale della Russia in Europa dopo la Germania e il quarto più grande nel mondo. L'export italiano in Russia nel 2013 aveva raggiunto i 10,8 miliardi di euro. Nel 2014 a seguito della crisi ucraina e delle sanzioni le vendite sono diminuite del 15%, mentre nel 2015 non c'è stato alcun miglioramento.

In Russia ci sono circa 400 aziende italiane. Uno dei settori più importanti della cooperazione è il turismo, secondo l'ambasciatore Ragaglini.

Nel 2014 oltre 1,2 milioni di turisti russi sono arrivati in Italia, nel 2015 c'è stato un calo del 28%, quest'anno Roma si è posta l'obiettivo di invertire la tendenza negativa e ripristinare la crescita: per questo si sta lavorando insieme ai tour operator russi.

Correlati:

L'ambasciatore Cesare Maria Ragaglini: l'Italia continua a credere nel mercato russo
Italia-Russia, ambasciatore Razov: “Interessi su agricoltura e turismo”
Dal "Made in Italy" al "Made with Italy"
Russia, Kosachev: L’Italia è contro l’estensione automatica delle sanzioni
Tags:
Turismo, Cooperazione, Economia, Diplomazia Internazionale, Ambasciata, Forum economico di San Pietroburgo, Anton Kobyakov, Cesare Maria Ragaglini, ambasciatore italiano in Russia, Matteo Renzi, San Pietroburgo, Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik