03:02 20 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
122
Seguici su

A Shanghai è ancora sell off dopo il deprezzamento dello yuan. Borse europee in territorio negativo a metà mattinata, su Milano pesano ancora i titoli bancari.

Giornata di vendite sulla Borsa cinese, dove una chiusura pesante a meno tre per cento contagia i principali listini asiatici: Shanghai a meno 3,5%, Shezen —5%. Il sell off innescato nella giornata di oggi segue la decisione della People's Bank of China di deprezzare lo yuan. Alla riapertura dopo la due giorni di vertice del G20, tenutosi proprio a Shanghai, i timori degli analisti si sono materializzati con vendite che hanno indebolito anche Tokyo (-1%) e Hong Kong (-1,3%).

Aperture deboli per le Borse europee questa mattina, con indici tutti in negativo poco sotto l'un per cento a Francoforte, Parigi, Londra e Madrid. A metà mattinata picchi negativi per Milano e la borsa tedesca, arrivata a —1,7%, prima di un leggere recupero.

I listini di Piazza Affari sono ancora una volta trainati verso il basso dai titoli bancari, in attesa degli incontri previsti in questa settimana con la BCE che potrebbe dare via libera alle fusioni necessarie alla stabilizzazione del sistema bancario italiano. 

Correlati:

Borse, Tokyo spinge su i listini europei
Borse, Piazza Affari in profondo rosso
Tags:
Crollo delle borse, Borsa di Shanghai, Shanghai, Cina, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook