Widgets Magazine
03:31 20 Settembre 2019
La bandiera greca davanti alla borsa di Atene

Crescita al ribasso e crisi greca mandano in crisi le borse europee

© AP Photo / Petros Giannakouris
Economia
URL abbreviato
101
Seguici su

L'indice Sentix è crollato a quota 6 perdendo 3.6 punti da gennaio. Secondo gli analisti le difficoltà dei mercati sono legate anche alle nuove ondate di proteste che stanno scuotendo Atene e legate alla riforma delle pensioni proposta dal governo Tsipras.

Nuovo inizio di settimana in nero per le borse del Vecchio continente. Registrati segni negativi nelle principali piazze dell'area Euro, con Londra che perde "solo" l'1.84 per cento, Parigi e Francoforte che lasciano sul terreno poco meno del 2,5 per cento, mentre va malissimo a Madrid che arretra del 2,54 per cento.

In seduta negativa anche Piazza Affari dove l'indice Ftse Mib cede l'1.65 per cento. La difficoltà italiana è, inoltre, caratterizzata dalla complessa situazione del segmento creditizio del Belpaese. Alcuni titoli sono stati sospesi in asta di volatilità. Mps, ad esempio, segna un calo teorico del 6,95 per cento, mentre Anima del 6,5 per cento.

Le difficoltà del comparto bancario italiano, tuttavia, devono essere inserite nel quadro di incertezze più generali dei mercati europei. I dati forniti dall'indice Sentix, nato per monitorare il morale di investitori e analisti dell'area Euro, riflette i sentimenti negativi degli investitori che nel corso delle ultime settimane hanno preso forma. "I dati — si legge in una nota —, dimostrano che Eurolandia non risulta essere immune dalla forte perdita di slancio dell'economia globale".

E a pesare sulla situazione è senza dubbio la rinnovata instabilità di Atene e delle crescenti incertezze che riguardano il futuro del governo di Alexis Tsipras. L'indice principale della borsa greca ha ceduto il 5 per cento, facendo arretrare il bilancio da inizio 2016 a meno 24 per cento. Le proteste relative alla riforma delle pensioni (che prevede, tra le altre cose, una pensione minima da 384 euro) e voluta dalla Troika (Bce, Fmi e Ue) hanno messo in seria difficoltà l'Esecutivo ellenico la cui vita non è più sicura come nei mesi precedenti.

In ripresa la borsa di Tokyo, mentre Shanghai resterà chiusa per tutta la settimana a causa delle festività del Capodanno cinese.

Correlati:

L’UE deve accelerare la ricollocazione dei rifugiati da Italia e Grecia
Grecia, sciopero generale contro riforma pensioni
Juncker: No a Grecia fuori da Schengen
Tags:
Crisi in Grecia, crisi, FMI, BCE, Troika, Borsa, Borsa di Atene, Alexis Tsipras, UE, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik