06:12 23 Giugno 2018
Piattaforme petrolifere nel Mare del Nord

Società russa ottiene l'accesso a 5 giacimenti di petrolio e gas in Norvegia

© AFP 2018 / JONATHAN NACKSTRAND
Economia
URL abbreviato
0 51

La filiale norvegese della società tedesca “Deutsche DEA Erdoel AG”, controllata dalla “Letter One” del miliardario russo Mikhail Fridman, ha acquisito i diritti per 5 aree sulla piattaforma norvegese, segnala “Rambler News Service”.

Secondo quanto riferito, quattro siti si trovano nel Mare di Norvegia, mentre un altro nel Mare del Nord.

In precedenza a dicembre era stato riferito che la società tedesca "Deutsche DEA Erdoel AG", che è di proprietà della "Letter One" del miliardario russo Mikhail Fridman, aveva chiuso un accordo per l'acquisizione della società tedesca E.ON Gruppo E.ON E & P Norge AS, con sede in Norvegia. Era affermato in un comunicato stampa della DEA. L'importo della transazione non era stato comunicato.

La società norvegese detiene i diritti su 43 aree per l'estrazione di petrolio e gas tra Mare del Nord, Mare di Norvegia e Barents. In particolare possiede il 30% del giacimento di Njord, 28,1% di Skarv e del 17,5% di Heim.

L'affare è stato approvato dal ministero del Petrolio e dell'Energia, dal ministero delle Finanze norvegese, così come dalle autorità antitrust dell'Unione Europea.

Il consolidamento delle due società sarà completato entro la fine di quest'anno e la nuova compagnia sarà rinominata in "DEA E & P Norge".

Tags:
Economia, gas, Petrolio, Unione Europea, UE, Norvegia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik