12:04 18 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
2310
Seguici su

Il Parlamento bulgaro ha respinto oggi la proposta del partito di opposizione "Ataka" per la ripresa delle attività relative alla costruzione del gasdotto "South Stream", riferisce l'agenzia “Novinite”.

Hanno votato 109 deputati, 27 dei quali hanno sostenuto l'iniziativa del partito di opposizione, 17 hanno votato contro, mentre 65 si sono astenuti.

Il capo del partito "Ataka" Volen Siderov ha esortato la Bulgaria ad essere più intraprendente e proporre alla Russia la ripresa dei lavori per la costruzione di "South Stream". Secondo il politico, ci sono ragioni per credere che Mosca non abbia rinunciato al progetto e la situazione geopolitica che si è verificata dal momento della sospensione è favorevole alla Bulgaria.

Ha osservato che la ripresa del progetto impiegherà decine di aziende bulgare e sarà uno stimolo positivo per lo sviluppo economico del Paese.

Correlati:

Saipem apre vertenza da 759 milioni € vs Gazprom per rinuncia a “South Stream”
Il Cremlino smentisce le voci sul rinnovo degli accordi sul South Stream
Russia e Bulgaria potrebbero riprendere negoziati su “South Stream”
Tags:
Politica Internazionale, Geopolitica, Energia, South Stream, Gas della Russia, Parlamento, Bulgaria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook