06:35 15 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
11175
Seguici su

Il debito pubblico degli Stati Uniti ha ufficialmente superato la soglia di 19mila miliardi di dollari, scrive il “Washington Times”. Questo livello è stato raggiunto alla fine di gennaio. Il debito è pari al 103% del PIL.

Circa 13.700 miliardi di dollari è la parte del debito pubblico in mano ai creditori privati e agli investitori, mentre gli altri 5.300 miliardi sono l'esposizione dell'amministrazione americana nei riguardi della Fed.

Durante la presidenza di Barack Obama, il debito pubblico americano è quasi raddoppiato, aumentando di 8 trilioni di dollari in 7 anni. Il debito aveva registrato una dinamica simile durante la presidenza di George W. Bush.

Lo scorso 2 novembre Obama aveva approvato l'aumento ad oltranza del limite di indebitamento per il governo. La prossima volta che le autorità statunitensi riprenderanno la discussione su questo tema sarà nel 2017.

Secondo le attese, in quella data il debito pubblico raggiungerà i 20mila miliardi di dollari.

Correlati:

Debito e inflazione minacciano USA e UE, vincente la scommessa della Russia sull'oro
Obama lascerà la presidenza USA con debito pubblico di 20 trilioni di dollari
USA di nuovo sull'orlo del default? Secondo il Financial Times “investitori nervosi”
Tags:
politica interna, Borsa&Mercati, Finanze, Economia, Debito, PIL, Federal Reserve, Barack Obama, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook