00:19 16 Ottobre 2018
Aerei SSJ-100

A rischio le esportazioni in Italia e Europa dell'aereo civile russo SSJ-100

© Sputnik . Artem Zhitenev
Economia
URL abbreviato
5117

Le autorità aeronautiche italiane (ENAC) potrebbero smettere di accettare i certificati per gli aeromobili “SSJ-100” rilasciati dalle agenzie competenti russe, ovvero il ministero dell'Industria e l'Agenzia Federale del Trasporto Aereo.

Lo scrive il quotidiano russo "Kommersant", citando fonti del settore. Secondo gli interlocutori del giornale, l'ENAC potrebbe anche smettere di rilasciare i cosiddetti certificati di aeronavigabilità per l'export degli aeromobili in consegna al di fuori dell'Unione Europea.

Il problema è sorto alla fine del 2015, quando le funzioni di certificazione degli aeromobili e delle loro parti erano state trasferite all'Aviazione Civile della Russia da parte della IAC (Interstate Aviation Committee, l'organo che gestisce e sovrintende l'aviazione civile nella Comunità CSI). Fino ad oggi la conformità della valutazione del sistema di qualità russo per gli SSJ-100 veniva riconosciuta con gli standard e le richeste della UE sulla base di un accordo bilaterale in materia di aeronavigabilità siglato nel 2010 tra la IAC e l'ENAC. Era una condizione per la consegna degli SSJ-100 nella UE.

Ora l'ENAC propone di elaborare un nuovo accordo di collaborazione con l'Agenzia Federale del Trasporto Aereo, il ministero dell'Industria e del Commercio della Russia e l'Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA).

Come notato, la certificazione degli "SSJ-100" in Italia è importante per la promozione del velivolo nel mercato internazionale. Il partner strategico della compagnia russa "Sukhoi Civil Aircraft" per il progetto è la società italiana "Alenia Aermacchi" (del gruppo Finmeccanica).

Con l'Alenia Aermacchi, la società russa "Sukhoi" ha creato la joint venture "SuperJet International SpA", impegnata nella vendita, customizzazione e consegna degli aeromobili SSJ-100 ai principali mercati esteri; la società italiana detiene inoltre il 51% delle azioni della compagnia partecipata.

Ad esempio tramite la "SuperJet International" avvengono le consegne degli "SSJ-100" alla compagnia aerea messicana "Interjet", attraverso la joint venture allo stesso modo si prevede di consegnare gli aerei alla compagnia irlandese "CityJet".

Al momento l'aeromobile "SSJ-100" è certificato dalla "Interstate Aviation Committee" (IAC), dall'EASA e da diverse autorità aeronautiche nazionali. Al momento tutti i velivoli esportabili verso l'Italia e gli Stati membri della UE devono avere un certificato, riconosciuto dal Paese importatore. L'ENAC è coinvolta nella procedura di certificazione, dal momento che tra la Russia e l'Italia esiste un accordo bilaterale in materia di aeronavigabilità.

Ma il documento funziona sulla base degli accordi sottoscritti dall'ENAC e dall'IAC, pertanto la riconfigurazione delle funzioni di certificazione richiede la revisione del contratto e una nuova firma, per cui l'ENAC sta avviando delle trattative ufficiali con la parte russa.

Secondo l'Agenzia Federale del Trasporto Aereo, non è richiesta la rinegoziazione dell'accordo.

Conformemente alle norme dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (International Civil Aviation Organization, ICAO) è sufficiente fornire un preavviso alle autorità aeronautiche sulla riconfigurazione delle funzioni e, se necessario, chiarimenti sullo stesso processo di certificazione.

In precedenza era stato riferito che il contratto per la fornitura di 15 aerei russi "SSJ-100" alla compagnia irlandese "CityJet" sarebbe stato firmato probabilmente il prossimo febbraio.

Correlati:

In 5 anni la Russia potrebbe vendere all'Iran 100 aerei civili “Sukhoi Superjet 100”
Putin: la Russia può fornire all'Egitto gli aerei civili “Sukhoi Superjet 100”
Russia interessata a superare tendenza negativa nella cooperazione con l'Italia
Bergamo, nuova porta d'accesso all'Italia per la Russia
Troppo vicina alla Russia, l' Italia costretta a mandare i suoi soldati in Iraq
Tags:
Esportazione, Commercio, Trasporto, Economia, SSJ100, Sukhoi, Interstate Aviation Committee - IAC, enac, EASA, Unione Europea, UE, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik