12:06 18 Agosto 2018
La bandiera turca

La Turchia ha determinato le sanzioni di risposta contro la Russia

CC BY-SA 2.0 / KLMircea / Bosphorus Bridge and Turkish Flag
Economia
URL abbreviato
9121

La Turchia sta per rispondere alle sanzioni di Mosca imponendo restrizioni alle società della Federazione Russa.

Secondo il quotidiano russo "Kommersant", riferendosi al ministero dell'Economia della Turchia e a delle fonti del settore siderurgico russo, le misure restrittive riguarderanno soprattutto l'industria metallurgica.

Secondo il giornale russo, il ministero dell'Economia della Turchia ha esaminato le importazioni di acciaio laminato a caldo nel Paese. In base ai risultati dell'analisi, i metallurgici russi godono di un margine competitivo sul prezzo del 13.66%.

A febbraio Ankara deciderà l'importo dei dazi antidumping per gli esportatori russi. Come regola generale, il dazio andrà a colmare questo gap, eliminando così il vantaggio di prezzo.

Tra le importazioni totali di acciaio laminato a caldo in Turchia, le forniture russe occupano il 19,2%. Nel 2015 la Russia ha esportato a 825mila tonnellate di acciaio laminato a caldo per un importo di 413 milioni $.

Correlati:

Il danno delle sanzioni russe alla Turchia può superare le aspettative
Verso il baratro il settore turistico della Turchia
Turismo: la Grecia spera di sostituire Turchia ed Egitto per i russi
Russia, al via blocco import di frutta e verdura contro la Turchia
Tags:
Sanzioni, Politica Internazionale, Economia, Commercio, sanzioni antirusse, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik