04:01 11 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
618
Seguici su

L'importo complessiva del debito dell'Ucraina nei confronti della Federazione Russa ammonta a 3.075 miliardi di dollari. Il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov aveva precedentemente dichiarato che sono in corso i lavori preliminari per la presentazione dell'esposto contro l'Ucraina.

La questione del debito dell'Ucraina nei confronti della Russia per poco più di 3 miliardi di dollari, come in precedenza, potrebbe risolversi senza le vie legali, ha dichiarato al Forum Economico Mondiale di Davos il ministro delle Finanze ucraino Natalia Yaresko.

"Penso che sia ancora possibile raggiungere un accordo consensuale con la Russia, senza dibattere in tribunale", — l'agenzia Bloomberg riporta le parole della Yaresko.

Il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov aveva dichiarato in precedenza che sono in corso i lavori preliminari per la presentazione dell'esposto contro l'Ucraina. Il ministro ha espresso fiducia nel recupero dell'intero ammontare del debito sugli eurobond, così come sui costi connessi legati alla vertenza legale.

Con la mediazione di Berlino, la Russia e l'Ucraina avevano informalmente discusso la possibilità di riprendere i negoziati sul debito di Kiev di 3 miliardi di dollari, ma finora non si è riusciti a trovare un accordo nemmeno su incontri concreti per l'atteggiamento intransigente di Kiev, ha detto ai giornalisti venerdì il vice ministro delle Finanze russo Sergey Storchak.

Correlati:

Ucraina, Kiev continua dialogo con Russia su maxi debito da 3 miliardi
Dietrofront di Kiev: sì a trattative con la Russia per il debito
Sanzioni, dazi e vertenza su debito: Russia pronta al braccio di ferro con l'Ucraina
La Russia andrà fino in fondo nella battaglia per il debito dell'Ucraina
Tags:
Diplomazia Internazionale, Economia, Giustizia, Politica Internazionale, Debito dell'Ucraina, Default, Conseguenze default, Forum economico mondiale, Il Ministero di Finanze, Anton Siluanov, Sergey Storchak, Natalia Yaresko, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook