18:50 21 Ottobre 2018
Emblema Mondiali di calcio 2018 in Russia

Russia, sanzioni vs costruttori turchi potrebbero essere alleggerite per i Mondiali

© Sputnik . Alexander Vilf
Economia
URL abbreviato
0 53

Le grandi imprese di costruzione potranno rimanere in Russia a condizione di creare joint venture con partner russi, riporta il giornale russo "Kommersant" con riferimento ad un funzionario federale.

Le autorità russe sono pronte ad ammorbidire le sanzioni nei confronti delle imprese di costruzione turche che operano nel Paese per poter finire in tempo i lavori sugli impianti sportivi in vista dei Mondiali di Calcio del 2018, ha scritto oggi il giornale "Kommersant".

Secondo uno dei funzionari federali, le principali imprese appaltatrici turche possono rimanere in Russia, a condizione di creare joint venture con partner locali con almeno il 75% del capitale sociale.

Un altro funzionario nel governo federale ha detto che queste joint venture dovranno essere create dalle società che hanno stipulato contratti commerciali e governativi dopo il 30 novembre.

Le relazioni tra la Russia e la Turchia sono entrare in crisi dopo che lo scorso 24 novembre un caccia F-16 turco ha abbattuto in Siria un bombardiere russo. La Russia ha reagito introducendo delle sanzioni contro Ankara, in particolare dal 1° gennaio è stato vietato alle imprese di assumere lavoratori turchi.

Secondo l'interlocutore del giornale, le concessioni a beneficio delle imprese e dei lavoratori turchi possono interessare i contratti nell'ambito degli appalti per la costruzione degli impianti per i Mondiali di Calcio nel 2018.

Le imprese turche operano principalmente in subappalto per la costruzione degli impianti sportivi, delle infrastrutture e degli alberghi. Il discorso riguarda una trentina di società con contratti da 60 miliardi di rubli (poco più di 700 milioni di euro), ha detto il funzionario.

Correlati:

Turchia pronta a denunciare la Russia al WTO per le sanzioni
La Russia ha deciso di espandere le sanzioni contro la Turchia
Esportatori turchi in rovina a causa delle sanzioni russe
Tags:
Sanzioni, Calcio, Economia, Sport, Mondiali di calcio 2018, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik