15:57 22 Ottobre 2018
Renault

Dopo la Volkswagen, ora lo scandalo si estende in Francia

© Sputnik . Alexey Kudenko
Economia
URL abbreviato
530

La Renault perde in borsa in appena tre ore il 21% del valore delle azioni.

Il prezzo delle azioni della casa automobilistica francese Renault è crollato del 21% in sole tre ore. La capitalizzazione della compagnia è diminuita di 5,8 miliardi di euro, il dato peggiore dal 2008. Alla base del crollo delle azioni, la divulgazione della notizia che il 7 gennaio alcune delle sedi del gruppo sono state perquisite dai collaboratori del nucleo antifrode francese. L'obiettivo delle indagini sarebbe di evidenziare eventuali manipolazioni dei dati sulle emissioni delle auto.

Secondo una nota pubblicata dalla casa automobilistica francese, il nucleo antifrode non avrebbe "rivelato la presenza di un software truffa". Tuttavia, la Direzione generale dell'Energia e del Clima francese ritiene necessario condurre "ulteriori indagini".

Le perquisizioni fanno seguito allo "scandalo Volkswagen", anche noto come "Dieselgate", comunica Bloomberg, citando una fonte all'interno di Renault. Nel settembre del 2015 gli Stati Uniti accusarono la casa automobilistica tedesca di manipolare i risultati dei test sulle emissioni ambientali dei motori diesel. Il gruppo tedesco ammise che su 11 milioni di veicoli era stato installato un software truffa. Complessivamente, lo scandalo costò a Volkswagen 6,7 miliardi di euro.

Correlati:

Volkswagen, 20 miliardi di euro per Dieselgate
Dieselgate, Porsche blocca le vendite in USA e Canada
Dieselgate, lo scandalo si allarga ad altri modelli VW
Dieselgate, Ue sapeva dei motori truccati VW?
Tags:
titoli, Borsa, Volkswagen, Renault, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik