19:17 17 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-7°C
    Ministero delle Finanze dell'Ucraina

    Dietrofront di Kiev: sì a trattative con la Russia per il debito

    © Foto: Daniel Haußmann
    Economia
    URL abbreviato
    17234

    Dopo che il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov ha dichiarato che prima della fine di gennaio sarà presentato l'esposto contro Kiev presso gli organi competenti per il mancato rimborso del debito, le autorità ucraine hanno fatto sapere di essere pronte a negoziare.

    L'Ucraina conferma la sua disponibilità a negoziare con la Russia sulla ristrutturazione del debito di 3 miliardi di dollari, ha comunicato oggi il ministero delle Finanze ucraino.

    "Il ministero delle Finanze ha confermato la sua disponibilità a proseguire i negoziati in buona fede rispetto alla ristrutturazione degli eurobond ucraini con scadenza fissata a dicembre 2015 per un importo complessivo di 3 miliardi di dollari," — si afferma in una nota del ministero delle Finanze ucraino pubblicata oggi.

    In precedenza il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov aveva dichiarato che il dicastero da lui presieduto intende depositare entro la fine di gennaio l'esposto per il mancato pagamento dell'Ucraina di 3 miliardi $.

    Il ministero delle Finanze russo aveva fatto sapere in precedenza che Mosca sarebbe stata disposta ad esaminare qualsiasi proposta seria dell'Ucraina sul suo debito e che il contenzioso non avrebbe escluso una possibile risoluzione consensuale della vicenda. La parte russa aveva espresso la preoccupazione che se l'Ucraina non avesse cambiato la propria posizione e non si fosse seduta al tavolo per negoziare in buona fede, il Consiglio Direttivo del FMI avrebbe dovuto discutere l'opportunità di continuare il programma di prestiti per l'Ucraina, ha rilevato il ministero delle Finanze della Federazione Russa.

    Correlati:

    Yatsenyuk: no ad altre proposte su ristrutturazione debito
    Debito dell’Ucraina, Kiev vuole una moratoria a tempo indeterminato
    La Russia andrà fino in fondo nella battaglia per il debito dell'Ucraina
    Frenata FMI e retromarcia di Kiev: sì a trattative “sincere” con la Russia su debito
    “I trucchi del FMI non salveranno l'Ucraina dal disastro”
    Il FMI avverte Kiev: a rischio programma di finanziamento
    Il default dell'Ucraina sul prestito della Russia costerà caro al FMI
    Tags:
    Finanze, Politica Internazionale, Economia, Diplomazia Internazionale, Giustizia, Conseguenze default, Debito dell'Ucraina, Default, Fondo Monetario Internazionale, FMI, Anton Siluanov
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik